iker lecuona

MotoGP: Iker Lecuona, esordio a Valencia con Tech 3 per Oliveira

Iker Lecuona debutta in MotoGP a Valencia: sostituirà l'infortunato Oliveira in Tech 3. Al suo posto ci sarà lo statunitense Sean Kelly.

7 novembre 2019 - 19:03

Finisce anzitempo l’avventura in Moto2 per Iker Lecuona, ma si anticipa il suo esordio in MotoGP. Il pilota spagnolo, in forze nel American Racing Team KTM, debutterà a Valencia con Red Bull KTM Tech 3, suo team nel 2020. Un “regalo” della sua squadra per il lavoro svolto nelle ultime tre stagioni, sarà il più giovane esordiente in MotoGP (19 anni, 10 mesi e 11 giorni). ‘Scalza’ Aleix Espargaró, al debutto in MotoGP a 20 anni e 1 mese. Lecuona sostituirà Miguel Oliveira, fermato da un problema ad una spalla ed operatosi in questi giorni. Al suo posto in Moto2 ci sarà il diciassettenne Sean Kelly, 4° quest’anno in MotoAmerica Supersport Championship. Formerà assieme a Joe Roberts una coppia statunitense per l’American Racing Team nell’ultimo GP stagionale.

“Tech 3 ci ha domandato se era possibile che Iker sostituisse Oliveira in MotoGP a Valencia” ha dichiarato Eitan Butbul del American Racing Team KTM. “Siamo lieti che abbia questa opportunità, con questo vogliamo mostrare a Iker il nostro apprezzamento per il lavoro svolto nelle ultime tre stagioni. Al suo posto avremo il diciassettenne statunitense Sean Kelly, che debutterà nel Mondiale Moto2. Sean ha disputato per tre stagioni la Red Bull Rookies Cup e quest’anno ha chiuso 4° in MotoAmerica Supersport con il Team Hammer. Per lui sarà una grande occasione ed allo stesso tempo avremo due piloti americani. Il suo esordio e la wild card che seguirà è il risultato di un accordo tra le due squadre, per creare opportunità per i giovani piloti statunitensi.”

“Sono orgoglioso di avere questa occasione per il mio GP di casa” ha detto Iker Lecuona. “Voglio godermi questa esperienza, ma soprattutto voglio cominciare ad imparare per il futuro. Tutto questo non sarebbe mai stato possibile senza l’aiuto e l’incoraggiamento di Hervé Poncharal, così come Eitan Butbul e tutto l’American Racing Team, che mi hanno aiutato a crescere come pilota. Voglio anche fare i miei auguri a Oliveira, che sarà il mio compagno di squadra l’anno prossimo. Darò il massimo, come sempre.”

Chiaramente non sta nella pelle Sean Dylan Kelly, pronto per il debutto nel Mondiale Moto2. Dopo aver corso per tre anni su una Moto3, ha imparato a guidare una 600 in MotoAmerica Supersport. Un passo che l’ha portato a questa opportunità nella categoria intermedia del Motomondiale. “Ho atteso questo momento per tutta la mia carriera, ho una qualche idea di quello che sto per fare. Punto solamente ad imparare ed a divertirmi, dando sempre il massimo. Sono molto grato a Eitan ed all’American Racing Team KTM per la fiducia, per avermi dato questa occasione. Ringrazio anche John e Chris Ulrich del Team Hammer.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Silvano Galbusera capotecnico di Valentino Rossi

Galbusera-Valentino, ultimo week-end insieme: “Non potevo chiedere di più”

aegerter intact gp motoe

Dalla Moto2 alla MotoE, nuova sfida per Aegerter con Intact GP

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Con Munoz per cambiare metodo di lavoro”