MotoGP gomme Michelin

MotoGP, gomme preriscaldate Michelin: monta la polemica, ma cosa sono?

Nel secondo round MotoGP a Doha si parla di gomme preriscaldate. Michelin garantisce prestazioni simili alle nuove, ma alcuni piloti non concordano.

3 aprile 2021 - 17:45

In questo week-end MotoGP sono balzate alle cronache le “gomme preriscaldate”. Si tratta di pneumatici assegnati a una squadra, mai utilizzati, che vengono restituiti a Michelin al termine di un Gran Premio. Il fornitore francese li conserva in termocoperte riscaldandoli a 90°C e vengo riassegnati al prossimo GP. Nel venerdì di prove libere a Doha diversi piloti si sono lamentati perché queste gomme preriscaldate non garantirebbero lo stesso livello di grip delle gomme nuove.

Al termine del GP del Qatar del 28 marzo i team della MotoGP hanno riconsegnato gli pneumatici non utilizzati nello scorso week-end. A distanza di pochi giorni, in vista del GP di Doha, Michelin ne ha riconsegnati cinque per ogni squadra. Ovviamente con il solito sistema di sorteggio che garantisce massima trasparenza. L’azienda transalpina garantisce che non ci siano differenze di prestazioni fra pneumatici nuovi e preriscaldati. Tant’è che nelle FP2 Jorge Martín ed Enea Bastianini hanno fatto registrare i loro giri più veloci con gomme preriscaldate.

Non la pensano così alcuni piloti come Joan Mir, Maverick Vinales e Pol Espargarò. “Sappiamo tutti che le prestazioni di una gomma preriscaldata sono diverse da quelle di una completamente nuova. Perciò conserviamo quelle nuove per l’ultima uscita“. Anche Pol Espargaró si è lamentato delle gomme: “Abbiamo dovuto usare una mescola preriscaldata e poi una normale per provare a fare il giro veloce. Tra l’una e l’altra la moto cambia sensibilmente, perché quella preriscaldata ha meno grip a causa di un problema chimico. Mettendo una gomma non preriscaldata ho più grip. Non è una scusa, perché è uguale per tutti“. Fa eco il pilota Yamaha Maverick Vinales, che nelle FP2 ha centrato il nono tempo. “Per i giri veloci ho dovuto usare due gomme preriscaldate e non ho trovato il grip. La moto slittava molto“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Michelin Motorsport

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha