Aleix Espargarò e Bradley Smith

MotoGP, Aprilia cerca tecnici. Massimo Rivola: “Servono risultati”

Massimo Rivola continua il suo lavoro per risollevare il team Aprilia dal fondo della classifica costruttori. Servono tecnici di peso e risultati immediati.

18 luglio 2019 - 14:30

Aprilia nell’ultima stagione è scivolata a fanalino di coda tra i sei costruttori MotoGP. L’arrivo di Andrea Iannone e Massimo Rivola, il test team guidato da Bradley Smith, la riorganizzazione dei ruoli con Romano Albesiano che può concentrarsi esclusivamente sulla parte tecnica non hanno portato finora i risultati sperati. Da tempo Aleix Espargarò sbandiera la propria insoddisfazione per una moto che sembra incapace di proseguire con lo sviluppo. Senza tralasciare di sentirsi sconfitto nella “sfida familiare” contro suo fratello Pol in forza alla KTM. Lo spagnolo, in base ai risultati fino ad oggi, è il pilota più positivo che Aprilia abbia avuto in top class. Per non perderlo dovrà offrire garanzie e sicurezze.

MASSIMO RIVOLA IN FASE DI COLLAUDO

Gran parte delle speranze sono riposte nel nuovo direttore sportivo Massimo Rivola, dirigente di peso ereditato dalla Formula 1. Ha provato a mettere il bastone tra le ruote della Ducati ad inizio campionato, facendo da apripista all’appello sul famigerato ‘cucchiaio’. Ne è uscito ufficialmente sconfitto, ma ha aperto una breccia nel regolamento e fatto emergere le contraddizioni intrinseche. Per lui è una stagione di collaudo, ma sul futuro ha le idee abbastanza chiare. Servono rinforzi tecnici di peso e maggiori finanziamenti. E sul lato finanziario Massimo Rivola ha i contatti giusti e le  capacità per trovare nuovi sponsor. Per Aprilia non si tratta di involuzione. I risultati per adesso non sono quelli sperati perché la concorrenza diretta lavora a grandi regimi. “Miglioriamo regolarmente i nostri tempi sul giro rispetto all’anno precedente – ha detto Massimo Rivola a Speedweek.com -. Miglioriamo ed è positivo per noi. Ma quello che facciamo non è abbastanza per essere competitivi con gli altri“.

APRILIA CERCA NUOVI TECNICI

KTM sta centrando obiettivi importanti con Pol Espargarò, Aleix e Andrea sono costretti ad inseguire. “Bisogna ricordare che gli avversari hanno più risorse, più forza lavoro e più esperienza. Solo KTM ha meno esperienza di noi in MotoGP.  Ma se prendiamo in considerazione ciò che è a nostra disposizione e ciò che abbiamo raggiunto finora, non dobbiamo essere troppo ambiziosi“. Massimo Rivola punta ad una Aprilia RS-GP che nell’immediato non sia veloce solo sul giro, bensì a “costruire una moto migliore per la gara. Perché è solo la domenica che dà punti“. Ma la rivoluzione deve partire dall’alto, si persegue un metodo di lavoro migliore in fabbrica. “Abbiamo anche bisogno di assumere alcuni tecnici extra con molta esperienza. Il 2019 – ha concluso Massimo Rivola – è il mio anno di apprendimento. Ma ci servono risultati al più presto“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

David Munoz

MotoGP, David Munoz: “Grazie Valentino, farò del mio meglio”

Misano World Circuit: inaugurata Via Marco Simoncelli

can oncu moto3 2019

Moto3: Can Öncü rientra in Giappone