MotoGP, Andrea Iannone: “Voglio lottare stabilmente in top ten”

Aleix Espargaró e Andrea Iannone pronti per due settimane impegnative. L'obiettivo del duo Aprilia è confermare i passi avanti mostrati prima della pausa.

31 luglio 2019 - 10:59

Lasciata alle spalle la pausa estiva, Aprilia Racing Team Gresini si prepara per tornare in azione a Brno. Aleix Espargaró e Andrea Iannone saranno in pista questo fine settimana, per poi affrontare immediatamente il Red Bull Ring. In mezzo anche un giorno di test, con tante novità annunciate soprattutto in ottica 2020. Un periodo pieno per i due piloti, protagonisti anche un paio di tappe dei Racers Day in sella alla supersportiva RSV4 RF.

Aleix Espargaró, 30 anni compiuti martedì, si è ora completamente ripreso dall’infortunio al ginocchio. A Brno lo spagnolo ha chiuso senza punti una sola volta, nel 2016 con Suzuki. I suoi migliori piazzamenti sono due ottavi posti ottenuti nel 2014 con la Forward Yamaha e nel 2017 con Aprilia. “Quello di Brno è un circuito molto complesso, specialmente per quanto riguarda il motore” ha dichiarato. “Ci impegneremo per dare il 110% delle nostre possibilità. Voglio affrontare la seconda parte di stagione con il feeling positivo che abbiamo raccolto al Sachsenring”.

Andrea Iannone ha mostrato qualche progresso nelle ultime gare prima della pausa ed ora punta anche a risultati migliori. A Brno in passato ha conquistato come miglior piazzamento un 4° posto con la Ducati ufficiale nel 2015. Solo una volta ha chiuso fuori dai punti, ottenendo un 19° posto con Suzuki due stagioni fa. “Il mio obiettivo per la seconda parte di stagione è chiaro” ha detto il pilota di Vasto. “Voglio migliorare e lottare stabilmente in top 10. Vedremo quali saranno le nostre possibilità su una pista interessante come quella di Brno”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mike di meglio motoe

MotoE: Mike Di Meglio confermato in EG 0,0 Marc VDS

MotoGP, Alex Rins

MotoGP, Davide Brivio: “Team satellite utile ma non indispensabile”

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Ho firmato con Ducati per il 2020”