Andrea Dovizioso a Brno

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Marquez ha vinto in frenata”

Andrea Dovizioso 2° a Brno, non può nulla contro il dominio di Marquez: "Quest'anno sono migliorati sul rettilineo, alla Ducati manca qualcosina".

4 agosto 2019 - 17:01

Andrea Dovizioso porta a casa un prezioso secondo posto a Brno, ma Marc Marquez allunga a +63 in classifica quando mancano nove gare alla fine. Non poteva fare di più il forlivese della Ducati, incollatosi agli scarichi del Cabroncito subito dopo il semaforo verde. Ma quando le gomme sono calate nel finale di gara, il campione di Cervera ha fatto la differenza in frenata, conquistando il suo sesto successo, in dici gare. “Ho dato tutto dall’inizio, sono riuscito a partire bene, lui aveva la morbida dietro e poteva andare più forte, io con la media ho tenuto bene. Avevo il T1 e il T4  dove andavo più forte – ha spiegato a Sky Sport -, ma lui era più veloce nel T2 e T3“.

A metà gara Andrea Dovizioso ha provato a limare quel gap di 2-3 decimi, accorgendosi di qualche difficoltà di Marquez a sinistra. Ma quando la media al posteriore cominciava a dare sintomi di tracollo, l’avversario della Honda ha mantenuto il vantaggio in frenata. “Quest’anno sono più competitivi nel rettilineo, a noi manca ancora qualcosina. Peccato, era al limite anche lui, infatti stava per cadere ma è riuscito a mantenerla. Non posso che fargli i complimenti“.

TEST DI LUNEDI’ ULTIMA SPERANZA PER DOVIZIOSO

Un anno fa a Brno trionfava Andrea Dovizioso, su una pista considerata favorevole. Ma i paragoni da un anno all’altro non sono più possibili. “Quanto è competitiva la Honda non posso saperlo, quanto ci sia di Marquez è difficile sapere. Quando ha creato quel piccolo gap era solo in frenata, staccava un po’ dopo, riusciva ad entrare e rimanere in traiettoria. Non avevo margine sul davanti per forzare. Purtroppo non ho scelto la gomma dura davanti, che era nei programmi se avesse piovuto, forse sarebbe stata un po’ meglio, ma non decisiva“.

Dopo le qualifiche di ieri il trionfo di Marc Marquez era nell’aria, ma per lui è una stagione davvero speciale. Tutto gira nel verso giusto, non resta che complimentarsi. “Riesce a frenare un po’ dopo ma riesce a inserirla molto forte e rimanere in traiettoria. Quest’anno sono migliorati in accelerazione, l’anno scorso riusciva a frenare uguale, la differenza è che in accelerazione perdeva“, ha spiegato Andrea Dovizioso. Le ultimissime speranze vengono riposte nel test di domani: “Spero che sarà asciutto perché abbiamo del materiale per migliorare il feeling con la moto. Marc sta facendo un’annata speciale, noi ci siamo, siamo secondi, ma mette in crisi tutti. Ci manca ancora qualcosina“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi e la sfida futura ai fratelli Marquez

gp australia motogp

MotoGP: Da Motegi a Phillip Island, Marc Marquez vinci anche questa?

Marco Simoncelli

Marco Simoncelli, 8 anni dopo la corsa continua