MotoGP, Marc Marquez e Pol Espargaro

Marc Marquez-Pol Espargarò: primo incontro fra compagni di box

Marc Marquez e Pol Espargarò si sono incontrati in occasione di un backstage per Repsol Honda. Il pluricampione MotoGP sorridente, ma il ritorno resta ancora incerto.

10 febbraio 2021 - 16:50

Marc Marquez e Pol Espargarò per la prima volta insieme in veste di compagni di squadra. Sorridono, chiacchierano nel giorno del backstage Honda in vista della presentazione del team Repsol Honda del 22 febbraio. Nulla trapela dai vertici HRC, massima discrezione sulle condizioni del suo braccio destro. Indossa la tuta da gara per la prima volta dallo scorso luglio, senza la protezione in stile ‘Robocop’ che fino ad oggi ha contraddistinto il pluricampione di MotoGP.

Probabile che l’immagine dei due sia stata scattata durante una delle pause tra sessioni video e fotografiche. I volti distesi fanno immaginare che Marc Marquez sarà in griglia nella stagione 2021, ma ancora non c’è una data certa. Lo scorso dicembre ha subito un intervento di otto ore all’omero, l’equipe medica ha riscontrato un’infezione, la cura antibiotica prosegue con successo. Così come la riabilitazione nella sua villa a Cervera, in compagnia del suo inseparabile fisioterapista Carlos J. García, che abita in una delle stanze della nuova casa che MM93 ha inaugurato pochi mesi fa.

L’incidente di Jerez 2020

Nonostante il bell’aspetto che il campione catalano offre ai fan, nessuno sa quando potremo rivederlo salire sulla sua RC213V. Il primo spiraglio di luce sarà quando lo rivedremo allenarsi in moto. L’ultima uscita sulle piste della MotoGP risale al secondo week-end di Jerez, lo scorso luglio. A quattro giorni dalla prima operazione, Marc Marquez ha lasciato attonito il mondo intero dello sport, nel tentativo di ritornare sull’asfalto che la settimana precedente lo aveva condannato ad un lungo stop. Una prima caduta nel Gran Premio d’esordio, poi l’incredibile rimonta fino alla zona podio, infine il terribile incidente alla curva 2, quando mancavano appena 4 giri.

Momenti che dai box Honda ricordano con una certa adrenalina. Nella miniserie ‘Ruta 46-Ruta 93’ in onda su DAZN,  il team manager Alberto Puig ha bene in mente il GP di Jerez 2020. “Sono orgoglioso di quella gara. Non del primo errore, ma di quello che è venuto dopo. L’infortunio, no, certo. Ma in gara non sai quanto mi sono divertito“. Marc Marquez recuperava quasi un secondo a giro, dalle ultime posizioni stava per insidiare il secondo posto di Maverick Vinales. L’azzardo e la sfortuna hanno poi condannato il Cabroncito ad una lunga sosta forzata. Nella prossima stagione MotoGP proverà a dimenticare questo periodo buio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner detta la linea: cosa manca a Ducati per vincere

“Valentino Rossi meno gestibile di Fabio Quartararo”: la stoccata di Jarvis

MotoGP, Jack Miller e Jorge Martin

MotoGP, Jack Miller in bilico: “Ora capisco Dovizioso e Petrucci”