bradl motogp

Bradl ‘lascia spazio’ a Marquez: “Honda e la MotoGP lo attendono”

Col ritorno di Márquez in Portogallo, Stefan Bradl riprende il ruolo di tester. E a chi vede il collega già protagonista risponde: "Non è importante, deve tornare in forma."

10 aprile 2021 - 19:13

Dopo una stagione intera e due gare in questo 2021, Stefan Bradl torna al suo ruolo di collaudatore. Di questa mattina la notizia del ritorno di Marc Márquez in occasione del Gran Premio MotoGP del Portogallo. Honda ritrova quindi il suo uomo di punta dopo una lunga assenza per infortunio. Quanto ci metterà il campione catalano a tornare ‘quello di prima’? C’è chi ipotizza addirittura una sua gara da protagonista a Portimao, anche se quasi sicuramente non sarà così. Nove mesi lontano dalle corse sono tanti anche per un pilota del suo calibro, ma certo non è quella la priorità al momento.

L’Autódromo do Algarve poi certamente non è un circuito facile, come sottolinea anche il tester tedesco. Non l’unico in questo periodo. “I circuiti europei in programma non sono semplici. Anzi, nel caso della MotoGP non c’è pista che non sia impegnativa. Ma prima torna Marc, meglio è” ha dichiarato Bradl a Speedweek. Márquez sarà in grado di lottare per il titolo? L’ex iridato Moto2 non si esprime, tra qualche gara certo si avranno idee più chiare sulle condizioni del campione di Cervera. Riguardo alla tappa a Portimao in particolare, “Un suo podio non è necessario. L’importante è che torni in forma.”

Quel che è sicuro però è che parliamo di un’ottima notizia per la casa dell’ala dorata, reduce da una stagione complessa e da due gare non proprio ideali come inizio 2021. “Non è solo HRC ad attenderlo, ma tutta la MotoGP” ha rimarcato Stefan Bradl. “Tutti attendono il miglior pilota degli ultimi anni.” Ora la griglia di partenza in classe regina è al completo. C’è grande curiosità ora per capire come si regolerà lo stesso Marc Márquez, e che impatto avrà il suo ritorno sugli altri piloti. La prossima settimana lo sapremo.

Foto: motogp.com

1 commento

Makiland
11:58, 11 aprile 2021

Poverino, Honda lo “usa” come le pare … da collaudatore a titolare e ritorno … se lo coprono di soldi potrebbe pure andargli bene, ma chissà … Honda coccola MM solo perchè è (era) gallina dalle uova d’ oro, ma chiisà cosaa accadrà ora che MM ritorna … SB … brutto anatroccolo, potrebbe in un attimo ritornare cigno ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Jack Miller

MotoGP, Ducati: al Mugello è tempo di annunci. VR46 resta un’incognita

filip salac moto3

Moto3: Filip Salac, finalmente il podio! “Momento atteso per anni”

Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”