Alberto Vergani

Alberto Vergani: “L’interesse per Jorge Lorenzo non fa piacere”

Alberto Vergani, manager di Danilo Petrucci, analizza il periodo difficile del pilota umbro. E sull'interesse di Ducati per Jorge Lorenzo: "Non fa piacere".

21 settembre 2019 - 11:34

Danilo Petrucci è alla ricerca della retta via che lo ha portato alla vittoria al Mugello. La mancanza di grip al posteriore sugli ultimi tracciati, il non riuscire a sfruttare la potenzialità della soft nelle libere e nelle qualifiche sta generando qualche grattacapo nel box di Petrux. Il suo manager Alberto Vergani sa che non è il momento migliore per ‘Danilone’ e che bisogna uscire da questa spirale negativa. “Dovremmo tornare al Danilo del Mugello – ha detto a Sky Sport -. Complice qualche circuito dove abbiamo avuto un po’ più di problemi, dove le aspettative non vengono confermate dai risultati, nasce un po’ di frustrazione. Serve ritrovare la calma, non l’aggressività, per rimettere i valori di Danilo in pista come nella prima parte di stagione“.

DUCATI E L’INTERESSE PER LORENZO

Nel box tecnici e ingegneri fanno quadrato intorno a Danilo Petrucci, che paga anche lo scotto di un fisico troppo vigoroso per gestire al meglio la Desmosedici. Soprattutto in assenza di grip e alle alte temperature d’asfalto. “La squadra è eccezionale, sta cercando di far vedere a Danilo le aree tecniche di miglioramento. Tutti gli ingegneri gli sono vicino per trovare il giusto equilibrio e restare in cima alla vetta – ha aggiunto Alberto Vergani -. Io devo stargli vicino e fargli sentire l’affetto quasi di un fratello. Io non do rimproveri, ma non faccio neppure giri di parole”. Sul lato psicologico forse non ha giocato a favore la notizia di un confermato interessamento per Jorge Lorenzo. “Di sicuro non fa piacere, il messaggio che è arrivato e che questi piloti non sono sufficienti – ha spiegato Vergani -. Fortunatamente il messaggio era rivolto più a Miller che a noi, la cosa ci sfiorava… Poi le cose si sono messe a posto da sole, adesso guardiamo avanti“.

IL CASO ZARCO SECONDO VERGANI

Il manager di Petrux offre anche la sua visione sulla vicenda Johann Zarco che tiene banco in queste ore nel paddock. “Quando hai difficoltà devi cercare di continuare e fare il 110%. Zarco si è messo in un angolo da solo e rischia la carriera. L’ultimo licenziamento non è stato voluto dal pilota, lo hanno di fatto cacciato. Questo è dato da un insieme di situazioni in cui ti metti a margine e rischi di non trovare opportunità“. Non è un caso che i guai di Johann siano nati dopo la separazione dal manager Laurent Fellon. “La causa dei suoi problemi è la separazione dal suo manager, stando a quanto mi hanno riferito. Io con i piloti ho avuto sempre rapporti di lunga data – ha concluso Alberto Vergani –, il manager è come una fidanzata“.

 

1 commento

mauro.an_14291662
14:37, 21 settembre 2019

“il messaggio che è arrivato e che questi piloti non sono sufficienti” – beh visti i risultati direi che i piloti 2019 della Rossa sono stati ampiamente insufficienti…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: “L’interesse Ducati mi lusinga”

tommaso marcon

MotoE: Tommaso Marcon e Lukas Tulovic al debutto con Tech3

dominique aegerter

MotoE: Dominique Aegerter operato alla spalla sinistra