Alberto Puig

Alberto Puig: “Test Misano importante per il futuro Honda”

Alberto Puig fa un bilancio positivo all'indomani della gara di Silverstone e guarda al test di Misano come uno snodo fondamentale per il futuro HRC.

27 agosto 2019 - 14:11

Alberto Puig valuta molto positivamente il GP di Silverstone per il team Repsol Honda. Marc Marquez allunga di ulteriori 20 punti in classifica su Andrea Dovizioso e vede avvicinarsi il sesto titolo in MotoGP. Jorge Lorenzo è tornato in pista dopo un’assenza di due mesi a causa dell’infortunio rimediato ad Assen.

Prima Dovizioso in Austria, poi Rins in Inghilterra hanno beffato Marc Marquez all’ultima curva impedendogli la vittoria. Ma poco conta una battaglia quando la guerra del Motomondiale sembra ormai aggiudicata. E ancora una volta un incidente di gara rende tutto più agevole al pilota HRC. “La nostra strategia era fare del nostro meglio senza correre rischi inutili“, ha commentato Alberto Puig. Una filosofia che valeva anche per Jorge Lorenzo, il cui obiettivo era terminare la gara senza ulteriori cadute. “Questo fine settimana non è stato facile per lui, dato che è stato via per molto tempo, ma è tornato in sella alla sua moto ed è riuscito a raggiungere il suo obiettivo di finire la gara“.

ALBERTO PUIG RENDE ONORE AGLI AVVERSARI

Per il secondo GP consecutivo il Cabroncito si è visto sottrarre la vittoria negli ultimi metri prima della bandiera a scacchi. Per tutta la gara ha tirato il gruppo senza fare sconti sui pneumatici, arrivando alla fine con una gomma posteriore al limite dell’usura. “In ogni caso, siamo molto felici che possa aumentare il vantaggio rispetto ai nostri concorrenti. Lasciamo Silverstone con buoni sentimenti e in una buona posizione“. Alberto Puig fa i suoi complimenti al vincitore della Suzuki, dicendosi dispiaciuto per l’incidente che ha visto coinvolti Quartararo e Dovizioso. “Rins ha fatto un lavoro fantastico tenendo duro su Marc e dobbiamo congratularci con lui. Penso che sia stato un ottimo spettacolo per i fan. Purtroppo al primo giro sono caduti Dovizioso e Quartararo. Senza quell’incidente avrebbero potuto essere nel gruppo di testa e fare una gara ancora più serrata. Spero che entrambi stiano bene e in forma per il prossimo test“.

Giovedì 29 e venerdì 30 agosto la MotoGP approda a Misano per due giorni di test IRTA. Honda è attesa da un lavoro importante per il 2020 e non solo. “Ci sono alcuni nuovi componenti da provare, non solo per il resto di questa stagione, ma anche per il prossimo anno – ha sottolineato Alberto Puig -. Ciò consentirà agli ingegneri di effettuare la valutazione finale e finalizzare il piano per il futuro. Saranno due giorni molto interessanti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alex Marquez e suo fratello Marc

MotoGP, Alex Marquez: “Mio fratello Marc di un altro livello”

dalla porta test jerez

Moto2-Moto3, Test Jerez: Primo giorno sul bagnato

Valentino Rossi Test MotoGP Valencia

Valentino Rossi: “L’anno scorso avevamo tre motori, ora idee più chiare”