MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez a Doha: pronto il programma per il rientro

Marc Marquez vola a Doha per ricevere la seconda dose del vaccino, ma non sarà nel paddock MotoGP. Ritornerà in Spagna per continuare la riabilitazione.

30 marzo 2021 - 20:50

Marc Marquez vola a Doha per ricevere la seconda dose del vaccino anti Covid-19. Il pluricampione MotoGP non scenderà in pista e forse non lo vedremo neppure ai box durante il week-end. Potrebbe decidere di ripartire subito per proseguire con la riabilitazione nella sua Cervera. Lunedì 12 aprile è in programma un controllo all’ospedale Ruber di Madrid. In quella occasione i medici valuteranno le reali condizioni dell’omero destro e dovrebbe arrivare il via libera per il GP di Portimao dal 16 al 18 aprile.

Rientro previsto a Portimao

Marc Marquez ha preferito, su consiglio degli esperti, non rischiare nel doppio round MotoGP a Doha. Due gare ravvicinate avrebbero potuto stressare eccessivamente il braccio operato per ben tre volte. Più saggio attendere, approfittare della settimana di pausa e poi provare ad essere in pista. Sarà un ritorno graduale, dove la partecipazione alla terza gara non è affatto scontata. Molto dipenderà dalle sensazioni in sella alla Honda RC213V nelle prove libere. Ma la presenza del Cabroncito in Portogallo sembra ormai scontata, visto il recente test svolto a Portimao con il bolide stradale HRC. In questi giorni sta intensificando gli allenamenti tra moto, bici e corsa. Su Instagram ha postato una foto che rileva 8 km corsi in 30 minuti con una media di 3’49 a km. Prestazioni eccellenti anche per gli atleti più allenati.

Gli allenamenti non certificano certo la totale solidificazione del callo osseo. Regna massimo riserbo sul rientro, ma Marc Marquez sembra in procinto di esserci. Viceversa, un eventuale ed ulteriore ‘no’ darebbe spazio a molti dubbi. Intanto Repsol Honda si prepara al secondo round MotoGP a Losail. Nel primo Pol Espargarò ha preso confidenza con il prototipo dell’Ala dorata. Adesso si attende un ulteriore passo avanti per cominciare a sognare quel “dream team” che non si è mai concretizzato, né con Jorge Lorenzo, né con suo fratello Alex.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
12:08, 31 marzo 2021

Continuo a NON CREDERCI !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Marquez contro l’holeshot? Forse perché…”

MotoGP, Aleix Espargaro a Le Mans

MotoGP, Aleix Espargarò infuriato: lunga riunione in Safety Commission

morbidelli motogp

MotoGP, Morbidelli e l’incidente al box: “Il ginocchio non è stabile”