Jorge Lorenzo, Luigi Dall'Igna

MotoGP Luigi Dall’Igna lapidario “Jorge Lorenzo? No, basta”

Il direttore generale di Ducati Corse su La Gazzetta dello Sport esclude ritorni di fiamma. E striglia Dovizioso e Petrucci: "Nel 2020 servirà qualcosa di più"

23 ottobre 2019 - 8:09

Jorge Lorenzo non interessa più alla Ducati, neanche nel caso dovesse lasciare la Honda a fine stagione, con un anno d’anticipo sulla scadenza di contratto con Honda HRC. Lo ha affermato Luigi Dall’Igna, direttore generale Corse, nell’intervista esclusiva sulla Gazzetta dello Sport in edicola mercoledi 23 ottobre. La domanda dell’inviato MotoGP Paolo Ianieri è stata secca: “C’è un alone di mistero attorno a Jorge Lorenzo. Se lo spagnolo dovesse andar via dalla Honda, tornerebbe a essere interessante per Ducati?” Luigi Dall’Igna ha risposto lapidario: “No, basta“.

SERVE DI PIU’

Chiusa la porta al ritorno del maiorchino,  l’ingegnere veneto ha fatto sapere cosa servirà nel 2020 per tentare di conquistare il Mondiale che manca dal 2007, cioè dall’epoca di Casey Stoner. “Se ripetiamo quanto fatto quest’anno non possiamo vincere. Abbiamo perso, ora dubito fortemente che nel 2020 Marquez e la Honda saranno meno forti. Bisognerà che sia dalla parte tecnica, sia dei piloti, ci si metta qualcosa di importante in più per raggiungere l’obiettivo”. Arriverà un supermotore per rispondere ad Honda che ha fatto passi avanti notevoli? “Supermotore no, ma ci piacerebbe ritornare al gap che esisteva. Difficile, ma è uno degli obiettivi”.

DOVI E PETRUX SOTTO ESAME

Nelle scorse settimane Luigi Dall’Igna ha fatto trapelare qualche mugugno sul rendimento di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, che guideranno la Ducati anche nel 2020. “Mi aspetto che cerchino anche loro di migliorarsi. Dovi è intelligente, sa guardare gli altri e capire cosa deve fare.” E Petrucci? “Stiamo lavorando con lui per migliorare. È vero che ha avuto una parte centrale dove è stato meno competitivo. Ma in quello stesso periodo gli altri sono cresciuti tanto dopo avere faticato all’inizio“.

SOGNO MARC MARQUEZ

La Gazzetta ha chiesto se Marc Marquez sulla Ducati avrebbe vinto il Mondiale. La risposta di Luigi Dall’Igna è stata: “Sono ragionamenti inutili. Io ho un gruppo di persone e devo vincere con loro. Quello che potrei fare se avessi Einstein come tecnico, o un altro pilota, sono pensieri che non ti fanno migliorare”. Il numero uno Ducati conferma che il mercato piloti 2021 è già in fibrillazione.  “Mi aspetto movimenti molto anticipati. Le cose si stanno già muovendo. Forse per la paura che accada qualcosa, sono tutti in fermento. Probabile che qualcosa accadrà presto”. L’obiettivo è Maverick Vinales? “È uno di quei piloti che è riuscito a battere Marquez. Stiamo valutando quella che potrebbe essere la soluzione più giusta. Non dipende comunque solo da noi”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Circuito di Valencia

MotoGP Valencia: orari TV SKY, TV8 e streaming

Valentino Rossi a Valencia

Valentino Rossi: “Honda preparata all’addio di Lorenzo”

Johann Zarco a Valencia

MotoGP: Crutchlow-Zarco, ballottaggio per il posto di Lorenzo