MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Se Ducati chiama pronto a ripartire”

Jorge Lorenzo pronto a ritornare in MotoGP ma solo con Yamaha o Ducati. Ma fino ad oggi non è arrivata nessuna chiamata per l'ex campione.

25 giugno 2020 - 19:02

Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa ospiti ai microfoni di MotoGP.com, per parlare del passato, del presente… e del futuro. La loro rivalità nasce ai tempi della classe 250 nel 2005. Ricordano i duelli di Brno nel 2012, vinto dal pilota Honda, e quello a Jerez del 2010, vinto dal maiorchino. “Dani è stato sfortunato, per me meritava almeno un titolo. Non è stato facile combattere con la Honda“, ammette il pentacampione.

LE VOCI SULLA DUCATI

L’argomento scottante è il legame con la Ducati, le voci di mercato degli ultimi giorni che lo vorrebbero al posto di Andrea Dovizioso. “È vero che ho un ottimo rapporto con Gigi (Dall’Igna, ndr). Abbiamo vinto gare insieme a Derbi, due mondiali, abbiamo molto bisogno l’uno dell’altro. Abbiamo un rapporto umano. Mi ha chiamato per il mio compleanno e abbiamo parlato di vita, famiglia e nient’altro. Niente di professionale, niente di speciale. Per ora, sono molto felice, posso fare cose che non ho fatto“.

Jorge Lorenzo resta in attesa della chiamata decisiva, per il momento non c’è nessuna trattativa seria in piedi. “A 33 anni, penso ancora che con gli strumenti giusti potrei vincere. Per ora, quella chiamata non è arrivata. Ci sono solo due opzioni: Yamaha, che sembra essere stata firmata da tutti e quattro i piloti, e Ducati. Altrimenti sarò molto contento della mia vita. Vorrei continuare con la Yamaha, per fare il lavoro che non siamo stati in grado di eseguire per colpa del Coronavirus“.

VITA SENZA GARE E MOSSE DI MERCATO

Tornare alle gare della MotoGP non è la sua priorità, si gode la vita senza stress. “Adoro dormire. Ora posso dormire 12 ore. Non mi alzo mai pensando alle gare, a quella tensione su come migliorare. Penso solo a fare un giro in barca, allenarmi, ma non molto, vedere amici, andare con i kart, al cinema. Questo non è per tutti. Le persone normali smettono di lavorare a 65 anni, noi a 33 anni“.

Infine Jorge Lorenzo commenta gli ultimi movimenti di mercato piloti. “Sono contento per Danilo perché trova un posto. Ha uno stile completamente diverso dal mio. Ma è veloce. Merita un posto in MotoGP. Miguel è uno dei giovani di talento. Lo merita. Mi piace lo stile di Brad, come entra nelle curve , anche se non va bene come. Vedremo cosa succede con Pol e Honda… La Honda non è semplice. O ti piace o no. Pol è molto aggressivo. Ma essere allo stesso livello di Marc con la sua moto è difficile. Se accetta questa opportunità, mostrerà il suo coraggio. Sicuramente farà una stagione migliore della mia“.

Video: Instagram @jorgelorenzo99

1 commento

dinosaur_14861264
8:35, 26 giugno 2020

Una sola parola: vergognati!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Davide Tardozzi

MotoGP, lutto in Ducati: è deceduta la moglie di Davide Tardozzi

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

“Valentino Rossi mi ha allucinato”: l’ex pilota ricorda una giornata al Ranch

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Chicho: “Jorge Lorenzo e Ducati stanno trattando”