MotoGP, Crutchlow: “Retrotreno migliorato, ma Marquez più veloce”

Cal Crutchlow sul podio del Sachsenring, il segreto è il lavoro sul retrotreno della sua Honda. Ma ammette: "Marquez è due spanne davanti a me".

7 luglio 2019 - 16:01

Secondo podio stagionale per Cal Crutchlow che conferma come il Sachsenring sia un tracciato su misura della Honda. Il pilota della LCR Honda è rimasto incollato al gruppo di testa per tutta la gara, ha atteso il momento giusto per sferrare la zampata vincente su Vinales, ma ha commesso un errore e si è dovuto accontentare del terzo posto.

Un risultato importante per il britannico che appena quattro giorni fa ha riportato un infortunio alla tibia mentre si allenava in bicicletta. Un podio che premia il lavoro di una squadra che ha sempre lavorato a testa bassa e con umiltà. “Sono molto soddisfatto, ce lo meritavamo sia io che il team, abbiamo lavorato molto negli ultimi Gran Premi e abbiamo ottenuto oggi questo risultato. L’esercizio consisteva anche nello scegliere le giuste gomme e avere un buon ritmo gara – ha detto Cal Crutchlow a Sky Sport -. Mantenere questa posizione è stato abbastanza facile, negli ultimi dieci giri ero incollato a Maverick, ho aspettato prima di provarci, quando poi ho attaccato ho fatto un grande errore. Sono contento per il podio, ho aggiunto altri punti alla classifica, quindi il distacco dai miei inseguitori è aumentato“.

CRUTCHLOW LAVORA SUL RETROTRENO

Fino a qualche settimana fa Crutchlow si lamentava di una RC213V difficile da guidare, soprattutto dopo l’introduzione dell nuova specifica di motore. Nelle ultime settimane i tecnici HRC hanno compiuto passi avanti. “La differenza è che qui abbiamo iniziato a usare il retrotreno per curvare e questo ci ha aiutato a migliorare. Anche noi siamo riusciti a fare un buon lavoro sul retrotreno, sul motore, durante questa settimana ci siamo focalizzati sulla stabilità in curva e continueremo a lavorare. Marc la fa scivolare ancora meglio, è due spanne davanti a me, la fa andare veloce su ogni circuito“, ha ammesso Cal Crutchlow. “Dopo le ultime gare sono più motivato e non vedo l’ora di tornare a Brno, per la gara e per i test“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Meregalli: “Non abbiamo niente da perdere, attaccheremo sempre”

MotoGP, Johann Zarco: “Problemi con KTM? Non sono ingegnere”

Dani Pedrosa: “Lorenzo deve prendere più confidenza con la moto”