MotoGP, Jack Miller e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso-Ducati: è guerra di cifre

Stagione MotoGP ridotta e ingaggi da rivedere. Simone Battistella, manager di Andrea Dovizioso, chiarisce che finora non c'è nessun accordo con Ducati.

19 maggio 2020 - 9:11

Nella trattativa tra Ducati e Andrea Dovizioso si inserisce la crisi economica dettata dal Coronavirus. Con una stagione MotoGP che nella migliore ipotesi si prospetta dimezzata, le entrate economiche saranno altrettanto ridotte e il futuro dovrà adeguarsi al potenziale finanziario. Tra la casa di Borgo Panigale e il vicecampione del mondo non c’è accordo sulla cifra e, quel che è peggio, ancora non c’è un tavolo per le trattative.

Il team emiliano non potrà garantire la somma precedente (intorno ai 6 milioni a stagione). Il Dovi dovrà accontentarsi o guardarsi intorno, anche se i posti liberi sono limitati. KTM ha chiarito di voler puntare sui quattro piloti attuali, ma Pol Espargarò potrebbe cedere alle tentazioni della Honda e in quel caso si riaprirebbe la pista austriaca. Il suo manager Simone Battistella parla da giorni con la Ducati, ma finora non c’è nessun accordo. “Al momento non abbiamo suggerimenti dalla Ducati sul tavolo“, ha detto a ‘Motorsport-Total.com’. “Tutto dipende dal tono e dall’approccio della Ducati. Ciò influisce sulla percentuale che Andrea otterrebbe dal suo contratto. Quest’anno il calendario è cresciuto da 19 a 20 Gran Premi, ma senza aumentare lo stipendio“.

L’emergenza Covid-19 costringe a prospettare una stagione MotoGP costituita da 10 gare, quindi serve un accordo anche sull’ingaggio 2020. “Immaginiamo che la stagione 2020 comporterebbe solo dieci gare, ma ciò non significherebbe che il pilota debba calcolare solo la metà“, ha precisato Battistella. Entro giugno si cercherà di arrivare alla decisione finale, anche per consentire a Pramac Racing di organizzare il futuro, visto che Jack Miller sembra destinato ad ascendere nel team factory. Qualora non ci fosse accordo tra Andrea Dovizioso e Ducati, Petrux vedrebbe garantita la sua posizione. Viceversa, la prossima line-up piloti potrebbe essere formata da Miller e Dovizioso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp teruel sky sport

MotoGP Teruel: Gli orari del 24/10, diretta Sky Sport, DAZN e TV8

Emergenza Coronavirus

Coronavirus Italia, bollettino 23 ottobre: inizia il coprifuoco, 91 morti

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Ducati in apnea a Teruel: Ruben Xaus svela il problema