ferrari motoe jerez2

MotoE, Matteo Ferrari risponde ai ‘tifosi’: “Io sono un pilota corretto”

Messaggi poco gradevoli verso Matteo Ferrari dopo il botto con Granado. "Io rispetto i rivali" è la risposta. Il commento di Xaus: "Tu ed Eric avete molto da dire."

27 luglio 2020 - 12:18

Non è stato certamente il finale ideale del secondo round MotoE per Matteo Ferrari. Il campione in carica, battagliero protagonista in gara, è incappato in un errore alla curva Pedrosa negli ultimi giri, portando al botto con l’incolpevole Eric Granado. Un incidente di gara che ha compromesso la domenica dei due piloti, ma ciò che dispiace è leggere commenti poco gradevoli riguardo quanto accaduto. Parole pesanti di presunti ‘tifosi’ (se così possiamo definirli) contro l’alfiere Gresini, che ha risposto porgendo le sue scuse e sottolineando la sua correttezza. Un dettaglio evidenziato da molte più persone, tra le quali anche Ruben Xaus, boss del team di Granado.

IL VIDEO DELL’INCIDENTE FERRARI-GRANADO

“Sono dispiaciuto per i messaggi che ho ricevuto” ha detto Matteo Ferrari a fine giornata. “Sono sempre stato corretto verso i miei rivali, e molto rispettoso. Certamente non avevo alcuna intenzione di colpire Eric, è stato un incidente di gara. Mi scuso con lui.” Parlando poi della competizione, “Ora siamo lontani in classifica” ha ammesso. “Ho provato il sorpasso in quel punto per recuperare posizioni, ma purtroppo c’è stato l’incidente. Senza quel contatto probabilmente avrei potuto salvare la caduta ma non è andata così. Ora testa bassa e lavorare, sono sicuro che possiamo ancora ribaltare la situazione in Campionato nei prossimi appuntamenti.”

Sotto i suoi post social non sono mancati messaggi di incoraggiamento, soprattutto da parte di tifosi brasiliani che si ‘scusavano’. “Non siamo tutti così, certi commenti arrivano da chi non capisce niente di gare” è il pensiero comune. Ci pensa anche Ruben Xaus, prima a voce e poi per iscritto. “Matteo, devi essere fiero di quello che stai dimostrando” ha messo nero su bianco il boss Avintia Racing sotto il post social di Ferrari. “Oggi è successo ciò che si verifica quando non sei un ‘vincente’. Sfortunatamente è andata male a noi, ma non si può prevedere e controllare ogni situazione. È il lato peggiore del nostro sport, ma sia tu che Eric avete ancora molto da dire.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Massimo Rivola ad Aprilia

MotoGP, beffa Aprilia: il sostituto di Andrea Iannone ancora non c’è

ogura moto3

Moto3: Ai Ogura chiude ad un passo dalla storia. Aoyama: “Fieri di lui”

quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo, guai con l’holeshot e sindrome compartimentale