Moto3: John McPhee regala il primo successo a Petronas Sprinta Racing

John McPhee torna al successo, Petronas Sprinta Racing festeggia il primo successo mondiale. Fine settimana da incorniciare a Le Mans per pilota e squadra.

20 maggio 2019 - 9:50

La Moto3 continua a portare un risultato differente ogni fine settimana. A Le Mans è il turno di John McPhee, che diventa così il 5° vincitore diverso in questo combattuto inizio di stagione (il 10° se consideriamo anche le ultime 5 gare del 2018). Anche nel GP francese i ragazzi non si sono risparmiati in grandi battaglie, ma lo spunto migliore l’ha mostrato il pilota scozzese. McPhee regala così anche un gran risultato al suo team Petronas Sprinta Racing. Si tratta infatti del primo successo mondiale per la squadra, esplosa in salti di gioia una volta che il suo pilota ha tagliato il traguardo davanti a tutti.

“Attendevamo questo risultato da anni” ha dichiarato il Team Director Johan Stigefelt, riassumendo l’emozione di tutto il box. Gli occhi lucidi del CEO Razlan Razali (in foto mentre abbraccia il suo pilota), che ha ritirato il primo premio per il team in una gara mondiale, ne sono un’altra logica conferma. “Si tratta di una ricompensa per il grande lavoro della squadra. Abbiamo visto che John aveva un gran passo sabato nonostante i problemi del venerdì e l’ha dimostrato in gara. Ha realizzato davvero una grande gara: è stato veloce e ha lottato tanto, conquistando questo risultato. Una vittoria come questa dimostra che possiamo mantenerci tra i primi, ma dobbiamo dimostrarlo anche nelle prossime gare.”

Un successo che mancava da Brno 2016 (su pista bagnata) per John McPhee, che a Le Mans conquista la pole e riesce poi a combattere a lungo, riassaporando l’emozione del primo gradino del podio. “Non riesco a dire cosa provo” ha dichiarato a gara conclusa. “Ci è voluto tanto tempo. Trasformare la velocità in risultati è stato difficile, ma finalmente ce l’abbiamo fatta. Devo ringraziare la squadra perché davvero mi hanno supportato tantissimo: abbiamo vissuto weekend difficili insieme e siamo stati in grado di cambiare la situazione. Ho conquistato la prima vittoria dell’anno e sull’asciutto, ma la stagione è ancora lunga e possiamo fare bene.”

Prime quattro gare non particolarmente positive, ma pilota e team hanno dato il massimo per dare una svolta, arrivata con uno strepitoso risultato a Le Mans. “Sono sempre rimasto calmo e ho continuato a credere il me stesso” spiega McPhee. “La velocità c’è sempre stata ed in ogni sessione l’abbiamo dimostrato, grazie al lavoro della squadra. Questa vittoria ci porta in top ten in classifica iridata, ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare. Il campionato è molto combattuto, lo dimostra il fatto che sono il 10° vincitore diverso negli ultimi 10 GP. La Moto3 è una categoria davvero tosta, ma questo risultato e un’iniezione di fiducia per le prossime gare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”