jaume masia moto3

Moto3: Jaume Masiá, da 17° al successo. È il 100° vincitore Honda

Jaume Masiá di autorità ad Aragón: il primo successo stagionale gli permette di essere il 100° vincitore Honda. "Abbiamo faticato col setting, ma non ci siamo arresi."

19 ottobre 2020 - 16:46

Ci sono voluti un anno e quasi sette mesi per ripetere quella che era stata la prima vittoria mondiale, ma Jaume Masiá ce l’ha fatta. Al MotorLand Aragón l’alfiere Leopard Racing, ricordiamo solo 17° in griglia, è riuscito ad imporsi in un sempre battagliero gruppo di contendenti. Arriva così il primo successo di questa particolare stagione Moto3, il secondo in carriera per il giovane spagnolo, che non era più riuscito a ripetersi dopo il GP d’Argentina 2019. Un traguardo che gli permette di diventare il 100° vincitore differente per Honda.

L’ultimo di una lunga lista che comprende anche nomi decisamente illustri, per una storia iniziata nel 1961 in Spagna con Tom Phillis. Parliamo di piloti del calibro di Mike Hailwood, Wayne Gardner, Valentino Rossi, Marc Márquez. Oltre ai recenti campioni del team, ovvero Danny Kent, Joan Mir and Lorenzo Dalla Porta. Una bella iniezione di fiducia per il pilota di Algemesí, come detto protagonista di una spettacolare rimonta fino a cogliere un gran successo sul tracciato di casa.

“Non so nemmeno come sono arrivato nel gruppo di testa” ha raccontato Jaume Masiá a gara conclusa. “Abbiamo faticato con il setting per tutto il fine settimana. Alla fine però abbiamo raggiunto i primi e all’ultimo giro sono riuscito a passare Raúl [Fernández] in rettilineo.” Sverniciando senza tanti complimenti il futuro compagno di box, che fino a quel momento le aveva tentate tutte per resistere ai suoi assalti. “Non ci siamo mai arresi e la gara l’ha provato. Questa vittoria è una bella motivazione per le prossime gare.”

1 commento

fabu
18:56, 19 ottobre 2020

però quella divagazione sul verde all’ultimo giro, come sempre regolamento interpretabile.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

miller motogp

MotoGP, Jack Miller: “Non potrò mai ringraziare abbastanza Ducati Pramac”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP, Ezpeleta: “Calendario 2021 con 18 GP, Marquez senza obblighi”

canet moto2

Moto2, Aron Canet best rookie: “Peccato per la gara, nel 2021 obiettivi più alti”