arbolino moto3

Moto3, Barcellona: Missile Arbolino, pole e record assoluto

Tony Arbolino inarrestabile in questo sabato in Catalunya: si assicura la pole, polverizzando il precedente record assoluto! Seguono Fernández e Rodrigo.

26 settembre 2020 - 13:22

Nella giornata di venerdì una brutta caduta, questo sabato il dominio. Tony Arbolino, fresco di contratto per passare in Moto2, si assicura la pole position in Catalunya frantumando anche il precedente record assoluto della pista. Prima fila Moto3 completa da Raúl Fernández (caduto sul finale) e da Gabriel Rodrigo, autori dello stesso crono ma staccati di ben sei decimi dal poleman! Sarà una gara da non perdere: ricordiamo il via alle 12:00 di domenica 27 settembre.

Q1: passano López, Antonelli, McPhee e Arenas

Primo turno di qualifiche davvero movimentato e con nomi inaspettati in lista. Parliamo in particolare del leader iridato Arenas, del secondo classificato Ogura e del terzo McPhee. In questa sessione non mancano un paio di cadute, nello specifico per i rookie Baltus e Tatay, mentre abbiamo davvero qualche sorpresa alla bandiera a scacchi. Il giapponese di Honda Team Asia è tra gli esclusi! Servirà una grande rimonta in gara per mantenere vivi i sogni di gloria… Accedono alla Q2 invece Alonso López, Niccolò Antonelli, John McPhee e Albert Arenas.

Q2: Arbolino da record 

Abbiamo la lista dei 18 in questo secondo turno di qualifiche, scatta la lotta per la pole position. Brilla immediatamente Arbolino, che si assicura la prima piazza davanti a Fernández ed Arenas, ma come sempre dobbiamo aspettare la bandiera a scacchi per avere la certezza. Non mancano infatti stravolgimenti nei minuti finali: Raúl Fernández passa davanti, ma Tony Arbolino risponde per le rime, mentre lo spagnolo è protagonista di un violento highside.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro a Teruel

MotoGP, Aleix Espargarò: “Mi dispiace superare così Dovizioso”

fernandez moto2

Moto2: Augusto Fernández operato per sindrome compartimentale

MotoGP, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli manda in tilt i colleghi Yamaha