gardner moto2

Moto2 Sachsenring: la legge di Remy Gardner, 3° trionfo e colpo iridato

Assolo di Remy Gardner al Sachsenring, terzo trionfo stagionale e colpaccio in classifica generale. A podio Canet e Bezzecchi, caduta di Raúl Fernández.

20 giugno 2021 - 13:05

Calma, costanza e tanta voglia di emergere. Remy Gardner sembra aver trovato la ricetta perfetta per essere il protagonista della classe Moto2, prima dell’esordio in MotoGP. La gara al Sachsenring non ha storia, e la caduta del compagno di box Raúl Fernández gli permette di dominare senza tanti problemi. Terzo trionfo stagionale e consecutivo, settimo podio consecutivo, per il primo australiano a vincere tre gare consecutive in Moto2. Nonché sensibile allungo in classifica iridata, in occasione del 200° GP di questa categoria intermedia. Seconda piazza finale per Aron Canet, che resiste alla rimonta finale degli inseguitori, mentre terzo è Marco Bezzecchi.

La gara 

Ottimo scatto del duo KTM Ajo tallonato da Bezzecchi e Vierge, perde alcune posizioni invece Di Giannantonio. Ma la storia appare a senso unico fin da subito: i due ragazzi di Aki Ajo si danno immediatamente alla fuga, con Gardner che prende presto la testa della corsa davanti al poleman e rookie. Ma ecco il colpo di scena: Raúl Fernández finisce a terra! Una scivolata inattesa alla curva 3 mentre si teneva negli scarichi del collega australiano, una brutta botta anche in ottica iridata… Il primo errore stagionale dello spagnolo consente al figlio d’arte di volare via, mentre dietro di lui risale Canet in seconda piazza ed allunga su Bezzecchi, Di Giannantonio e Vierge. Duo tricolore che inizia a duellare per la terza piazza, ricompattando però un gruppetto di cinque inseguitori.

Cadute e ritiri

Dura appena due curve la gara di Corsi, caduto presto e quindi costretto al ritiro. Non va meglio ad Aldeguer, sostituto dell’infortunato Montella, che pochi giri dopo scivola alla curva 3. Oltre alla caduta di Raúl Fernández, doppio zero in casa MV Agusta Forward con anche l’incidente di Baldassarri alla curva 8, scivola poi Augusto Fernández alla curva 12 in seguito ad un contatto con Dixon, che finisce lungo ma resta in sella. A 13 giri dalla fine Dalla Porta torna al box, qualche guaio alla sua KALEX lo costringe al ritiro. Cadranno sul finale Vierge, Roberts ed il rookie Ogura in tre incidenti distinti.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

La classifica

Foto: Red Bull KTM Ajo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

CEV Moto2/Moto3: López e Rueda in pole al MotorLand Aragón

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: una sola speranza per il ritorno

MotoGP, Zeelenberg-Razali-Stigefelt

MotoGP, Valentino Rossi e Franco Morbidelli “rimandati” al II semestre