Moto2, Catalunya: Alex Márquez, tris di vittorie consecutive

Alex Márquez trionfa anche al Montmeló, portandosi al comando in classifica iridata. 2° Thomas Lüthi davanti a Jorge Navarro, cade Baldassarri.

16 giugno 2019 - 13:07

Gara particolarmente combattuta per la Moto2 al Montmeló, fino a pochi giri dalla fine. Da quel momento Alex Márquez non ha più rivali e coglie il terzo successo stagionale, oltre a diventare il nuovo leader iridato nella categoria. Seconda piazza per Thomas Lüthi, che riesce a gestire la rimonta di Jorge Navarro, terzo alla bandiera a scacchi. La brutta notizia è che Lorenzo Baldassarri cade a circa metà gara, perdendo la leadership iridata per la prima volta in questa stagione. Da sottolineare la quinta piazza di Enea Bastianini, miglior italiano e top rookie, nonché miglior risultato stagionale.

Non prende parte alla gara Philipp Öttl, ancora convalescente da una commozione cerebrale. Dopo aver disputato a farsi alterne le prove libere e aver saltato le qualifiche, il rookie tedesco rimane a riposo, determinato a recuperare per il prossimo GP. In pista, Lüthi realizza la migliore partenza, seguito da Fernández e Lowes, mentre Gardner finisce a terra alla curva 4 (doppio contatto con Baldassarri). Lecuona rientra al box, costretto al ritiro da un problema alla frizione, mentre Lüthi e Fernández prendono il largo. Non vuole lasciarli scappare però Márquez, autore del nuovo record in gara in 1:43.871, che si porta dietro anche Di Giannantonio, Bastianini e Navarro.

Non è una buona notizia il fatto che, a 15 giri dalla fine, Baldassarri finisca a terra alla curva 10, chiudendo mestamente la gara. Si infrangono anche i sogni di podio per Di Giannantonio, che cade alla curva 10, stesso punto in cui scivola Manzi. A circa cinque giri dalla fine però il duello tra Márquez e Lüthi finisce, con lo spagnolo che inizia ad accumulare decimi utili per darsi alla fuga. La bandiera a scacchi decreta il terzo successo consecutivo del nuovo leader iridato Alex Márquez, vincitore in Catalunya davanti a Thomas Lüthi e Jorge Navarro. Miglior rookie è Enea Bastianini, 5° al traguardo, il suo miglior piazzamento nella prima stagione in Moto2.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Paolo Ciabatti: “Non sarà facile sostituire Andrea Dovizioso”

rins motogp

MotoGP, Manuel Cazeaux: “Alex Rins era pronto, ma l’incidente a Jerez…”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione