Moto2/3: Ecco come sono andati gli italiani nei test privati a Jerez

In questi giorni alcuni piloti Moto2 e Moto3 erano in azione a Jerez per una sessione di test privati. Tra loro alcuni italiani, vediamo come sono andati.

14 febbraio 2019 - 10:28

In questi giorni il tracciato di Jerez de la Frontera ha ospitato due giorni di test privati con alcuni piloti Moto2 e Moto3. I tempi migliori nelle due categorie sono stati stampati da Sam Lowes (Federal Oil Gresini) e da Gabriel Rodrigo (Kömmerling Gresini). Vari italiani in azione in queste due giornate, vediamo come sono andati.

Moto2: svetta Marini, rookie al lavoro

Nelle zone alte della classifica troviamo Luca Marini, uomo di punta quest’anno in Sky Racing Team VR46. Da considerare che rientrava da un’operazione importante alla spalla e non è ancora al 100%, ma era importante per lui ritrovare presto un buon feeling con la sua KALEX. Da registrare una caduta nell’ultima giornata, ma nel complesso si è dimostrato molto rapido, chiudendo con un 1:41.742, secondo miglior crono dietro a Lowes. Dall’altra parte del box c’è un esordiente, Nicolò Bulega. Per lui continua il processo di apprendimento e, nonostante due cadute, si è migliorato di ben otto decimi da un giorno all’altro, chiudendo 6° e come miglior rookie dei test. Presente anche Lorenzo Baldassarri (Pons HP40), che però non ha montato il transponder sulla sua KALEX, quindi non abbiamo nessun riferimento cronometrico.

Categoria nuova anche per Fabio Di Giannantonio (Speed Up Racing) ed Enea Bastianini (Italtrans Racing Team). Dopo gli ultimi test a novembre, i due debuttanti sono tornati in sella alle loro moto, lavorando per trovare il giusto feeling in vista dei primi test ufficiali, in programma dal 20 al 22 febbraio. Da segnalare per ‘Diggia’ anche una caduta senza conseguenze durante la prima giornata. Tanto lavoro anche per Andrea Locatelli (Italtrans Racing Team), chiamato ad un ‘salto di qualità’ in questo 2019. Ha completato in totale 139 giri con un miglior tempo di 1:42.879 stampato durante la prima giornata, a poco più di un secondo dal miglior crono di Lowes.

Moto3: Prima uscita per Sky VR46, Rossi soddisfatto

Sono stati i primi test per la nuova formazione dello Sky Racing Team VR46, con Dennis Foggia e Celestino Vietti alla prima uscita del 2019 sulle loro KTM. Nonostante il forte vento nell’ultima giornata, entrambi hanno completato i rispettivi programmi di lavoro, testando alcuni aggiornamenti tecnici e riprendendo il feeling con le loro moto dopo la lunga pausa invernale. Hanno chiuso rispettivamente con 1.47.592 e 1.47.891 come migliori tempi (il crono di Rodrigo è stato 1:47.140), ma per il rookie registriamo anche una scivolata senza conseguenze.

In pista anche l’esordiente del team Kömmerling Gresini, Riccardo Rossi, alla seconda uscita del 2019 dopo i primi test privati svolti a Valencia. Tanto lavoro non solo sulla ciclistica della sua Honda, ma anche per trovare uno stile di guida che meglio si adatti alla sua moto. Il rookie ha espresso particolare soddisfazione per i passi avanti compiuti, con l’intenzione di fare ancora meglio nei primi test ufficiali dell’anno. Il suo miglior crono, registrato nel corso della prima giornata, è stato 1:48.279, a circa un secondo dal tempo del compagno di squadra Rodrigo.

Foto: Circuito de Jerez/A.Rivero

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci: “Dovi ed io diamo il massimo, ma non basta”

MotoE, Aki Ajo: “L’intensità della competizione è stata una rivelazione”

Carlo Pernat: “La MotoGP ha bisogno di Valentino Rossi”