48 lorenzo dalla porta

Lorenzo Dalla Porta e Alex Márquez campioni in Australia se…

Lorenzo Dalla Porta e Alex Márquez, primo match point iridato in Australia. L'italiano ad un passo, più difficile per lo spagnolo. Vediamo le possibilità.

22 ottobre 2019 - 10:37

Mancano appena tre gare alla fine della stagione ed è ormai d’obbligo fare qualche conto in ottica iridata. Alex Márquez e Lorenzo Dalla Porta, leader iridati rispettivamente in Moto2 e Moto3, a Phillip Island hanno la prima occasione di festeggiare il titolo mondiale. Bastano pochi punti al pilota italiano, più difficile invece la situazione dello spagnolo. Vediamo le possibilità che i due ragazzi possano chiudere i conti già alla fine del Gran Premio d’Australia.

Iniziamo con il pilota Moto3. Lorenzo Dalla Porta è reduce da una strepitosa vittoria a Motegi che, unita allo zero di Aron Canet, gli ha permesso di volare a +47 sull’alfiere del Max Racing Team. L’incidente di Tony Arbolino in Giappone poi ha fatto precipitare l’italiano a 68 lunghezze di ritardo. Matematicamente sono rimasti solo loro due in ballo, ma la situazione per entrambi è molto difficile, soprattutto per l’alfiere Snipers, a cui servirebbe un’impresa. Nessun problema se Dalla Porta vince ancora, c’è qualche calcolo da fare in caso non ci riuscisse.  Gli basta anche il secondo posto, nel caso Canet non vincesse, oppure il terzo se lo spagnolo si piazza dal 5° posto in giù. Per farla breve: bastano appena 4 punti al pilota Leopard per dare il via alla festa mondiale.

Meno scontata è la situazione di Alex Márquez. Il pilota di Cervera ha la prima occasione per assicurarsi il titolo Moto2, il secondo in carriera dopo quello Moto3 del 2014. Sono 36 i punti di vantaggio di Thomas Lüthi, tornato al secondo posto iridato dopo il podio di Motegi. Servirebbero 14 punti in più dello svizzero, assieme ad altri otto su Augusto Fernández , due su Jorge Navarro, finire davanti a Binder e non perderne più di otto rispetto a Luca Marini. Servono una serie di circostanze favorevoli perché Márquez possa iniziare a festeggiare. Anche in caso di vittoria, gli servirebbe Lüthi 5° e Fernández 3° o peggio. Se chiudesse sul secondo gradino del podio, lo svizzero dovrebbe essere 10°, Fernández 5°, Navarro e Binder non devono vincere. In caso di terzo posto, Lüthi dev’essere 14°, Fernández 8°, Navarro e Binder dal 4° posto in giù, Marini non deve vincere.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi pilota Yamaha

MotoGP, Valentino Rossi: “Settimane decisive tra Valencia e Jerez”

Andrea Dovizioso pilota Ducati

MotoGP, Ducati gioca la carta informatica per battere Marquez

motogp

MotoGP: L’Ungheria entra nel calendario 2022?