gresini racing moto3 moto2 motoe

Gresini Racing forza sei tra Moto3, Moto2 e MotoE

Gresini Racing presenta un'impegnativa stagione 2020. Sei giovani piloti in tutto per puntare ai titoli nelle categorie Moto3, Moto2 e MotoE.

15 febbraio 2020 - 14:35

Programmi ambiziosi per Gresini Racing, impegnato in questa stagione mondiale nuovamente su tre fronti. Confermatissimo il progetto MotoE, in cui si riparte con il campione 2019 Matteo Ferrari, affiancato in questa stagione dal giovane esordiente Alessandro Zaccone. Una conferma anche in Moto3, Gabriel Rodrigo, che condividerà il box col rookie Jeremy Alcoba, campione CEV Moto3 in carica. Line-up completamente rinnovata ed ampliata in Moto2, visto che ci saranno due piloti al via. Arriva l’italiano Nicolò Bulega, ritorno mondiale per Edgar Pons dopo aver conquistato il secondo titolo in carriera nel CEV Moto2.

“Quest’anno schiereremo ben sei piloti in tre categorie” ha dichiarato il team manager Fausto Gresini. “In MotoE siamo Campioni e sarà difficile riconfermarsi, ma non c’è maniera migliore di provarci confermando Matteo. A fianco a lui ci sarà Zaccone, un giovane che segue le sue orme prima nel CEV e ora qui. Si tratta di una categoria innovativa, in cui io sono convinto che i giovani siano la chiave.” Capitolo Moto3: “Arriviamo da un anno di grandi delusioni e sappiamo di avere un team molto competitivo. Abbiamo voluto fortemente Rodrigo come nostro pilota di punta e l’ho visto davvero bene in questo inizio di stagione. Con lui ci sarà Alcoba, che dovrà adattarsi alla Honda arrivando da un’altra moto, ma sta facendo già il suo. Possiamo fare molto bene e stare con i migliori della categoria.” Infine la Moto2: “Finalmente avremo un pilota italiano a difendere i nostri colori. Con Bulega e Pons credo si sia creata una squadra forte e competitiva. Voglio chiudere ringraziando chi crede in noi, vogliamo ripagarli con una stagione ad alto livello.”

FERRARI PER LA CONFERMA, ZACCONE ALL’ESORDIO

“In questa stagione, con un anno di esperienza alle spalle, ci saranno da limare i dettagli” ha dichiarato Matteo Ferrari. “Abbiamo già analizzato tutte le gare e i test dello scorso anno, dovremo capire bene cosa migliorare. Sarà fondamentale vedere quali saranno le modifiche che apporterà Energica alla nuova moto. Quest’anno si aggiunge Assen al calendario, che io ho già conosciuto con la Moto3 e devo dire Jerez la considero nuova perché lo scorso anno abbiamo davvero girato poco. Partiamo con le idee ben chiare.”

Come detto, accanto a lui c’è uno dei sette esordienti della categoria, Alessandro Zaccone. “È il mio primo anno nel mondiale. Sono emozionatissimo, ma allo stesso tempo carico a molla. È un sogno che si realizza, ma devo rimanere concentrato e con i piedi per terra, soprattutto nelle prime gare in cui dovrò capire la moto. Ho già chiesto consigli a Matteo [Ferrari], ma da pilota aspetto con ansia di provare la moto. Negli anni ho praticamente perseguitato Fausto per riuscire a correre con lui: ora speriamo solo che sia l’inizio di un sogno che in parte si è già avverato.”

RODRIGO NUOVO NUMERO, DEBUTTO ALCOBA 

Gabriel Rodrigo riparte carico ed in piena forma dopo un 2019 difficile per infortuni e motivi personali. Un segnale è anche il cambio di numero in carena. “Il 2019 è stato un anno davvero duro, in pista e fuori. Tante cadute e infortuni da una parte, ad inizio anno poi la morte di mio fratello Juan. Ho scelto il 2, che ci rappresenta. In più il 2 al contrario ricorda la “J” di Juan. Sarà una maniera di portarlo sempre con me.” Un commento poi sulla nuova stagione: “Stiamo lavorando bene, Jeremy è sicuramente un bell’innesto in squadra. È un ragazzo timido, ma un pilota molto veloce: ci completiamo bene. Per me quest’anno sarà importante cambiare la mentalità: maggior tranquillità e meno errori. Se ci riusciremo, saremo davanti a lottare con i migliori.”

Come detto, esordio per il campione del Mondiale Junior Jeremy Alcoba: “Mi sono adattato subito molto bene. Con il team pensavo di fare più fatica, essendo di nazionalità diverse, invece sono molto professionali, sempre con un sorriso. La Honda sto ancora provando a capirla come si deve, sono rimasto ancora alla KTM… Ma è solo questione di tempo. Con Gabriel mi sono trovato subito molto bene, e devo dire che quando ho avuto bisogno di qualche consiglio non si è mai sottratto. Ora è solo il momento di concentrarsi e aspettare l’inizio di questa grande opportunità mondiale. Ringrazio di cuore il Team Gresini.”

DOPPIO IMPEGNO MOTO2 CON BULEGA E PONS

Arriva un italiano nel team Gresini: si tratta di Nicolò Bulega, determinato a compiere sensibili passi avanti nella sua seconda stagione in Moto2. “C’è tanta convinzione” ha dichiarato l’ex pilota della VR46 Academy. “Credo che il percorso che stiamo facendo sia molto positivo. Con il team c’è stata subito sintonia, sia nei test di novembre che in quelli di inizio settimana. C’è serenità e professionalità nel team e credo fosse esattamente quello di cui avevo bisogno. Ovviamente dobbiamo lavorare tanto e stiamo ancora scoprendo la moto nuova, ma già nei test di Jerez abbiamo fatto una buona progressione.”

Ritorno mondiale per Edgar Pons, fresco di titolo nel CEV Moto2. “È stato un inverno lungo, nel quale abbiamo cercato di migliorare aspetti che potranno aiutarmi in questo ritorno. La voglia di tornare in moto è tantissima. Il motore Triumph la rende molto divertente rispetto a quanto ero abituato io, ma dovrò adattare il mio stile di guida. Vogliamo essere in top 10 il prima possibile e da lì in top 5 passo dopo passo. È ovvio che le prime gare saranno importantissime, ma poi punteremo alle posizioni che crediamo ci competano.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez e Valentino Rossi

MotoGP, Marc Marquez: “Valentino Rossi meglio di Casey Stoner”

MotoGP, Andrea Iannone

Andrea Iannone: “L’Aprilia RS-GP meglio di una notte d’amore”

tony arbolino moto3

Tony Arbolino: “Sensazione particolare quando corro, mi sento forte”