Giornata di test per Moto2 e Moto3 al Red Bull Ring

Piloti Moto2 e Moto3 di nuovo in azione dopo il Gran Premio d'Austria, per preparare i prossimi appuntamenti. Tra i presenti anche Simone Corsi.

12 agosto 2019 - 19:09

Appena lasciato alle spalle il Gran Premio d’Austria, il tracciato di Spielberg ha ospitato una giornata di test per le due categorie minori del Motomondiale. Ben 23 piloti Moto2 presenti, solo sei i ragazzi Moto3 in azione sulla pista austriaca. Un lunedì soleggiato ha accolto i protagonisti di queste prove, tutti impegnati nella ricerca di miglioramenti in vista dei prossimi GP.

Per la categoria Moto2 non è mancato il fresco vincitore del GP Brad Binder (Red Bull KTM Ajo), assieme al compagno di squadra Jorge Martín. Il sudafricano ha provato un nuovo profilo aerodinamico, mentre il rookie spagnolo ha provato una nuova presa d’aria anteriore. Un aspetto quest’ultimo testato anche dal pilota Tech 3 Marco Bezzecchi, che da Brno sta provando la nuova KTM. Per quanto riguarda i piloti del costruttore austriaco, American Team ha girato con entrambi i suoi piloti, con Iker Lecuona che però ha avuto qualche problema ad inizio giornata.

Tra i presenti anche il leader iridato Alex Márquez (EG 0,0 Marc VDS), che ha provato un’evoluzione del chassis della sua KALEX in ottica 2020. In azione anche Thomas Lüthi e Marcel Schrötter (Dynavolt Intact GP), impegnati soprattutto sul set up dopo un fine settimana difficile. Stesso discorso per Sam Lowes (Federal Oil Gresini Moto2), reduce da una nuova caduta in gara. Molto attivi anche i due alfieri Sky Racing Team VR46, mentre non si è visto Enea Bastianini (Italtrans Racing Team), fermo per i postumi dell’incidente in gara con Luca Marini.

Tanto lavoro anche in Speed Up, con Jorge Navarro e Fabio Di Giannantonio che hanno provato una nuova carenatura. In pista anche Simone Corsi, che ha testato la NTS di Steven Odendaal, mentre quest’ultimo provava la moto del collega Bo Bendsneyder. Lavori di comparazione di set up per il sudafricano, mentre l’italiano era presente per cercare di dare una mano a pilota e squadra. Non è mancato anche il team MV Agusta Forward, che sta lavorando intensamente sullo sviluppo della moto. Test di gomme per qualche pilota: provata una nuova mescola anteriore per il 2020.

Passiamo ora alla categoria Moto3. Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46) ha svolto un intenso lavoro sulla KTM 2020, l’unico probabilmente in azione con questo scopo. La nuova moto presentava una carenatura completamente in carbonio. Can Öncü (Red Bull KTM Ajo) ha invece lavorato molto sulla moto del 2019, con l’obiettivo di ottenere risultati migliori nelle prossime gare. PrüstelGP con una formazione diversa: accanto a Jakub Kornfeil ha girato Jason Dupasquier, pilota CEV Moto3, all’esordio su una moto da mondiale. BOE Skull Rider Mugen Race si è presentato invece con la coppia ufficiale, ovvero Kazuki Masaki e Makar Yurchenko (7° in Austria, suo miglior risultato nel Campionato del Mondo).

Lavoro completato, ora ci sarà una breve pausa prima di tornare in azione. Tra due settimane si disputa il Gran Premio di Gran Bretagna, su un circuito completamente riasfaltato dopo i problemi dell’edizione 2019, con conseguente cancellazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ritorna a Lugano: tempo di affari e incognita MotoGP

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Dovizioso provaci ancora: Marquez obiettivo non impossibile

miguel oliveira tech3

Miguel Oliveira: “MotoGP in Portogallo? Un sogno, ma…”