MotoGP, Andrea Dovizioso

Dovizioso: “Proviamo a vincere questo titolo”. Petrucci-Miller, scambio impossibile

Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci all'assalto del Mondiale per Team che manca dal 2007. Jack Miller smentisce le voci di uno scambio con Petrux nel 2020.

16 novembre 2019 - 7:04

Andrea Dovizioso inizia il GP di Valencia in sordina, con un 9° posto che non lascia soddisfatti gli uomini Ducati. Ha riscontrato un problema con l’elettronica e ha preso la seconda moto, poi è dovuto rientrare ai box per una fuoriuscita di liquido dalla sua Desmosedici GP19. Non ha potuto fare molti giri né studiare un buon set-up in vista del sabato. “Sono contento di essere tra i primi 10, ma sfortunatamente non siamo stati in grado di sfruttare il tempo a nostra disposizione“.

Il suo compagno di squadra Danilo Petrucci ha riportato un problema con il cambio e si ritrova in 12esima piazza. La Ducati del collaudatore Michele Pirro è persino andata in fiamme nella FP1. “Non sapevo nulla del problema Danilo e Michele è qui per provare qualcosa di nuovo. Quindi è normale, può succedere“. Domenica la casa di Borgo Panigale può conquistare il Mondiale per Team per la prima volta dal 2007, ma vietato fare errori. “Sarà difficile vincere questa classifica perché Marc [Marquez] sarà molto forte domenica“, ha aggiunto Andrea Dovizioso. “Proveremo a vincere questo titolo. Ma non siamo qui per questo. Siamo concentrati sull’essere più competitivi di quanto lo siamo ora“.

Per rovinare la festa al campione della Honda servirà il miglior Petrucci che ormai manca dalla prima parte della stagione MotoGP. “Certamente ci manca qualcosa in curva, c’è ancora potenziale”, ha ammesso il pilota umbro. “Sono stato piuttosto veloce nel pomeriggio, ma con le gomme nuove abbiamo avuto alcuni problemi al cambio. Ma penso che non siamo così forti rispetto a Honda e Yamaha“. C’è quasi rassegnazione in Petrux, nelle ultime sei gare non è mai andato oltre il muro della nona posizione finale. Non resta che attendere il test di Valencia per provare qualcosa di nuovo e pianificare un futuro che non sembra dare molte rassicurazioni.

In casa Ducati Jack Miller si piazza 4° al termine del venerdì, lui che dopo la pausa estiva ha invece collezionato ben tre podi. Tanto che da tempo si vocifera di un possibile scambio Miller-Petrucci nella stagione MotoGP 2020. Voci che al momento non trovano nessun fondamento. “Lo sento per la prima volta“, chiosa Danilo. Smentisce le voci anche il pilota australiano, seppur con un filo di speranza. “Non ne so nulla, ci sono sempre voci in giro, ma nessuno me ne ha parlato“.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”