Marc Marquez e Valentino Rossi

Chicho Lorenzo: “Marc Marquez senza rispetto, si è vendicato su Valentino Rossi”

Chicho Lorenzo ritorna su quanto avvenuto fra Valentino Rossi e Marc Marquez nel 2015 in Malesia: "Quella strategia si chiama vendetta".

22 giugno 2020 - 17:11

Chicho Lorenzo risponde settimanalmente alle risposte dei fan della MotoGP e stavolta il tema è scottante. Il papà di Jorge Lorenzo ritorna su quanto accaduto a Sepang nel 2015 tra Valentino Rossi e Marc Marquez, schierandosi apertamente con il campione di Tavullia. Ricordiamo che in quella stagione ad aggiudicarsi il titolo mondiale fu proprio suo figlio. Tra i due litiganti… il terzo gode.

L’AGGRESSIVITÀ DI MARC

Tutti ricorderanno il pressing del Cabroncito sul Dottore, figlio di una conferenza stampa al vetriolo di alcuni giorni prima. Al termine del GP Valentino Rossi fu sanzionato e condannato a partire dall’ultima fila nella successiva e decisiva gara di Valencia. Per Chicho l’aggressività di Marquez è responsabile di vari episodi più o meno simili. “Marquez rompe tutti gli schemi delle collisioni con altri piloti, anche quando è andato a scusarsi nel box del rivale facendo una faccia da bravo ragazzo“. Il riferimento è alla gara di Rio Hondo del 2018. “Anche se non ne ha bisogno perché si è già imposto come pilota di riferimento… c’è ancora una mancanza di rispetto. Per lui, l’importante è vincere a qualsiasi prezzo, ricorrendo anche a trucchi antisportivi se necessario“.

I FATTI DI SEPANG

Il papà di Jorge Lorenzo va giù duro contro il sei volte campione in MotoGP. “Marquez mostra un odio verso i suoi rivali che lo porta a strategie come quello che ha fatto con Valentino Rossi in Malesia 2015 . Si è concentrato esclusivamente sulla distruzione della carriera di Valentino e delle possibilità che vincesse il titolo. Quella strategia è stata davvero vendetta“. A dimostrazione delle sue tesi ricorda i tempi sul giro dei protagonisti di quel GP.

E tira in ballo anche i dati di suo figlio. “Nel caso di Lorenzo, che era il secondo, vediamo che gli succede esattamente la stessa cosa. Nel caso di Valentino Rossi, il suo giro veloce si verifica al quarto giro. Al quinto giro è 1,2 decimi più lento, al sesto è un po’ più veloce ma non è il suo ritmo normale. E al settimo, il giro del l’incidente, è più lento di quasi tre secondi. Da lì Marquez è già caduto e i tempi di Valentino sono normali. Anche Marquez fa il suo giro veloce nel secondo, ma da lì i suoi tempi non sono normali… In conclusione, invece di fare la sua gara, si stava dedicando a infastidire Valentino“.

LA PARTENZA DI ARAGON 2018

Un altro esempio a cui Chicho Lorenzo fa riferimento durante l’analisi dell’aggressività di Marquez in pista è il GP di Aragon nel 2018. Alla partenza taglia la strada a Jorge Lorenzo costringendolo alla caduta con conseguente rottura della caviglia. “Marquez non ha sbagliato, è  stata una manovra molto ben misurata, per un pilota che ha molta precisione durante la gara. E perché è così lontano dalla sua linea? Perché vuole fregare l’uscita di Lorenzo. Lo ha fatto perché a quel tempo era il pilota che gli stava facendo più pressione con i risultati“.

 

8 commenti

chris101ar_14588642
14:29, 23 giugno 2020

Cè chi dice che marquez si è vendicato per argentina e olanda. Dove tra l altro a sbagliato lui in entrambi i casi soprattutto in olanda quando ha provato a fare sponda su Vale con la moto di traverso…io apparte l ingenuità di Rossi nel cadere nella trappola credo che se avesse vinto il mondiale poi si sarebbe ritirato a breve e finanziariamente a qualcuno sarebbe dispiaciuto molto. Quel l anno con Valentino è diventato aggressivo anche camomillo… vedi aragon

dinosaur_14861264
8:46, 23 giugno 2020

Mi chiedevo chi fosse questo Chico Lorenzo, poi ho visto che e’ il babbo dell’ex-campione senza valore. Evidentemente lo sproloquio e’ un difetto di famiglia!

More_Pills
23:06, 22 giugno 2020

Persino il padre di Lorenzo evidenzia l’antisportività di Marquez. Assurdo. Tutti se ne sono accorti (tranne gli scemi antirossisti) ma nessuno ha fatto nulla, anzi.
Ricordiamoci: è un campionato spagnolo.
È successo anche a Senna a suzuka di perdere il mondiale grazie alla direzione gara che preferiva lo vincesse Prost.
Che schifo.
Marquez rimarrà un antisportivo senza dignità a vita, qualsiasi cosa vinca e la Dorna un’organizzazione mafiosa.

chris101ar_14588642
22:05, 22 giugno 2020

Cmq nessuno ha dato dello scorretto a lorenzo o a Stoner… Vale ogni tanto era duro ma mister sponda non lo batte nessuno.

chris101ar_14588642
21:15, 22 giugno 2020

Io tifo vale da sempre e tiferò sempre italiano. Marquez si è vendicato è vero ma vale cè cascato come un pollo anche con la complicità di qualche idiot che l ha fomentato dopo l australia. Se faceva finta di niente avrebbe vinto 2015 e forse 2016.

    fabu
    21:31, 22 giugno 2020

    Ognuno resta sulle proprie posizioni. Marquez aveva deciso che Rossi dovesse perdere il mondiale, far finta di niente non avrebbe cambiato la situazione, non fosse andata come é andata in Malesia ci avrebbe riprovato a Valencia. Visto che Rossi era ormai fuori dai giochi si é dedicato a Pedrosa. Ma più vergognosa é stata l’omerta della direzione gara.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci-Jack Miller e Andrea Dovizioso

MotoGP, Chicho Lorenzo: “In Ducati tutti stanno fallendo”

Marc Marquez e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi-Marc Marquez: il paragone dell’ex campione

MotoGP, Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, Puig: “Marc Marquez recupera più lentamente del previsto”