Andrea Iannone

Andrea Iannone di nuovo ultimo: “Abbiamo perso la strada”

Aprilia migliora le prestazioni di un anno fa ma resta indietro: Andrea Iannone parte dal fondo, Aleix Espargaro15° tempo

1 giugno 2019 - 18:25

Andrea Iannone partirà di nuovo dall’ultima casella dello schieramento. Non è la prima volta che succede in questa stagione, ma nessuno poteva immaginare un risultato così deprimente al Mugello (qui i tempi e la cronaca della qualifica). Su questo tracciato il pilota abruzzese in passato – con altre moto – lottava per la pole e la vittoria. Siamo al sesto gran premio e il cambio di passo tanto auspicato non si intravede. L’Aprilia sta perdendo nettamente anche il confronto diretto con KTM, l’altra marca che gode del regime di concessioni tecniche: nove motori e test liberi. Gli austriaci stanno avvicinando il vertice con Pol Espargaro, la RS-GP non decolla, neanche con Aleix Espargaro più veloce di un anno fa ma relegato in 15° posizione.

“ALMENO SPERIAMO DI FARE ESPERIENZA”

Andrea Iannone ha dichiarato: “Stiamo continuando a provare molte configurazioni differenti e questo non ci aiuta quando si tratta di trovare la massima prestazione.  Specialmente in qualifiche così tirate fin dal primo momento. Venerdi pensavamo di essere sulla strada giusta, evidentemente ci è sfuggito qualcosa. Partire così indietro non ci rende la vita facile, sarà una gara complicata che dovremo sfruttare anche per comprendere meglio le reazioni della RS-GP”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione

motogp

MotoGP, la griglia di partenza 2021: a che punto siamo

tulovic motoe cev moto2

MotoE: Lukas Tulovic sotto i ferri, sistemata la lesione alla mano destra