kawasaki gp project supersport 300

Supersport 300: Kawasaki GP Project, assalto a sei nel 2020

Kawasaki GP Project si presenta a Spoleto per il Mondiale Supersport 300 2020. Grandi ambizioni con un mix di esordienti ed esperti.

29 febbraio 2020 - 14:02

Kawasaki GP Project, scatta ufficialmente la stagione Supersport 300 2020 con la presentazione a Spoleto. Cancellato l’evento principale ad Opera a causa dei provvedimenti presi per il coronavirus, la squadra di Alessio Altai ha alzato così i veli su un campionato che si vuole vivere da protagonisti. Per farlo infatti ci sono ben sei ragazzi al via. Parliamo di Alfonso Coppola, al ritorno della categoria, ma anche dell’approdo in squadra di Kevin Sabatucci e della conferma di Bruno Ieraci. L’altra metà del team è composta da esordienti: Leonardo Carnevali, assieme ai giovanissimi Johan Gimbert e Gabriele Mastroluca.

Una livrea studiata ad hoc per le Ninja 400 dei quattro alfieri Kawasaki GP Project. Ripresa la versione stradale della moto, mettendola però in un’ottica più ‘racing’. Terminate così le presentazioni, manca davvero poco per vedere in pista i sei ragazzi. A breve disputeranno dei test ad Almería, preparandosi per la nuova stagione che scatta nell’ultima settimana di marzo sul tracciato di Jerez de la Frontera. “La nostra è una struttura che continua a consolidarsi” ha dichiarato Alessio Altai. “Non ci aspettavamo di ingrandirci così tanto già quest’anno. Abbiamo un mix di giovani ed esperti, con caratteristiche differenti e complementari. Attendiamo solo di scendere in pista.”

La parola poi ai piloti, a cominciare dal più piccolo dell’intero campionato Supersport 300, Gabriele Mastroluca. “Inizia una nuova esperienza nel 2020. Dopo la stagione 2019 non pensavo che un team come questo mi potesse contattare, invece è successo. Abbiamo subito definito tutto quanto, per me è una grande opportunità. Sono pronto a questa nuova avventura ed aspetto con ansia di salire sulla Ninja 400.” Il secondo più giovane è Johan Gimbert: “L’anno scorso ho gareggiato in Spagna in 300 già con Kawasaki, ora sono contento di concentrarmi sul Mondiale. Punto a migliorare gara dopo gara: sarà un anno di apprendimento, ma cerco il top in breve tempo.”

Il terzo esordiente è Leonardo Carnevali: “Sono molto contento di passare dal Campionato italiano al Mondiale. Ce la metterò tutta, spero di potermi togliere delle importanti soddisfazioni. Ho iniziato a correre cinque anni
fa con la Supersport 300, l’anno scorso sono andato vicino al podio e spero di riuscirci quest’anno nel
Mondiale. Non conosco piste estere, ma non vedo l’ora di scoprirle.” Si rimette in gioco Alfonso Coppola, che ritorna quest’ann in Supersport 300. “Dopo due anni in 600 faccio un passo indietro, ma per me è solo una motivazione in più. Sono convinto di essere nella condizione giusta per far bene, voglio puntare al massimo.”

C’è poi Kevin Sabatucci, che cambia squadra. “Penso di aver fatto la mossa giusta. La Supersport 300 è una categoria molto difficile, perché bisogna rimanere concentrati sempre e stare davanti: se ci riesci, puoi
puntare in alto. Dobbiamo trarre il massimo del nostro potenziale.” La conferma è invece Bruno Ieraci, carico dopo una buona annata d’esordio. “Ripartiamo da quanto fatto alla fine dell’anno scorso. Abbiamo un buon potenziale e so di dover compiere il salto di qualità a livello di costanza. Attendo i primi test per prepararmi al meglio a questa stagione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato

Superbike, Michael van der Mark

Superbike, Olanda in agosto piace a van der Mark: “Stavolta non nevicherà”