Superbike Misano: Toprak, non c’è due senza tre?

Toprak Ragzatlioglu a Misano cerca il terzo podio di fila, dopo Imola e Jerez. La Kawasaki del team Puccetti è sempre più simile alle factory

18 giugno 2019 - 21:00

Toprak Razgatlioglu sarà uno degli “osservati speciali” nella Superbike di scena a Misano per il settimo round Mondiale. Il talento turco, al secondo anno in top class, sta migliorando a vista d’occhio. Dopo un inizio di stagione un pò sotto tono, Toprak ha decisamente cambiato marcia a Imola, battezzando il primo podio stagionale. Si è ripetuto a Jerez, dopo prestazioni assai convincenti che gli hanno permesso di guardare dritti negli occhi i big del Mondiale. Anche la Kawasaki ZX-10R del team Puccetti sta crescendo di livello, grazie al supporto che arriva direttamente dal reparto corse di Akashi, di cui la formazione reggiana è uno dei principali terminali.

“AVANTI COSI’ TOPRAK”

Manuel Puccetti, team principal della squadra, si gode il momento. “E’ sempre bello correre a Misano, ed è ancora più bello farlo con la livrea ELF, un’azienda con la quale abbiamo il piacere e l’onore di collaborare da oltre un decennio. Dopo i due podi di Imola e di Jerez, torniamo in Italia per proseguire il trend positivo iniziato da Toprak, un giovane che si sta confermando tra i protagonisti assoluti del mondiale Superbike grazie al suo talento ed all’ottimo lavoro che sta svolgendo la nostra squadra”. 

Qui la bigliettera ufficiale WSBK Misano

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tom Sykes, BMW Motorrad

Superbike Portimao: BMW novità di motore, limite a rischio

Toprak, Razgatlioglu, Test Superbike Portimao

Superbike Portimao, Test: Toprak, un tempone stellare

Leon Camier

Superbike, Leon Camier ancora out a Portimao