Superbike Test Portimao: Rea primeggia sotto la pioggia

Secondo Haslam, terzo Vermeulen con Kawasaki

23 gennaio 2010 - 10:38

La pioggia ha rovinato i piani, per la mattinata del sabato, dei team impegnati nei test ufficiali World Superbike di Portimao. Dopo i violenti acquazzoni della notte, che hanno portato all’allagamento di alcuni box del circuito dell’Algarve, il tempo non è migliorato neanche in mattinata, portando solo 16 piloti dei 20 partecipanti a scendere in pista: tra gli assenti, il duo Ducati Xerox composto da Noriyuki Haga e Michel Fabrizio, l’inglese Shane Byrne con la Ducati Althea Racing e l’italiano Max Biaggi con l’Aprilia ufficiale.

Tra coloro che hanno provato a girare, il miglior tempo è stato ottenuto da Jonathan Rea con la CBR 1000RR del team Ten Kate con un crono di 1’55.062, staccato nel finale di sessione. Dietro di lui, racchiusi dentro al minuto e cinquantacinque, troviamo altri sei piloti, a partire dal dominatore della giornata di ieri, l’inglese Leon Haslam con la Suzuki del team Alstare, l’australiano Chris Vermeulen con la Kawasaki PBM, Cal Crutchlow con la Yamaha del team Sterilgarda, Sylvain Guintoli con l’altra GSX-R 1000 della squadra di Francis Batta, Leon Camier con l’unica Aprilia scesa in pista questa mattina e Carlos Checa con la Ducati Althea Racing.

Dopo di loro, i tempi di riferimento sono superiori al minuto e 57 secondi, con Troy Corser con la BMW Motorrad Motorsport che, ottavo, precede Max Neukirchner con la seconda Honda Ten Kate e Tom Sykes con l’altra Kawasaki ufficiale.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Infront Motor Sports Official Test Portimao
Classifica Turno 1 Sabato

01- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 1’55.062 (10 giri)
02- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.076 )17 giri)
03- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 0.237 (12 giri)
04- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.417 (11 giri)
05- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.638 (22 giri)
06- Leon Camier – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.793 (15 giri)
07- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1098R – + 0.860 (13 giri)
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 2.175 (7 giri)
09- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.507 (28 giri)
10- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 3.207 (9 giri)
11- Javier Fores – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 3.347 (19 giri)
12- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 3.379 (11 giri)
13- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 4.659 (18 giri)
14- Broc Parkes – ECHO CRS Grand Prix – Honda CBR 1000RR – + 6.987 (8 giri)
15- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 9.702 (3 giri)
16- Vittorio Iannuzzo – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – + 9.975 (3 giri)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ducati

Superbike, la Ducati a Portimao si affida all’aerodinamica

Superbike, Scott Redding

Scott Redding tra Superbike e MotoGP: una ‘bomba’ nel box Ducati

Superbike, Yamaha

Superbike: Yamaha corre ai ripari, c’è un problema motori come in MotoGP?