Superbike Monza Gara 1: Max Biaggi ottiene il successo

Sul podio le Yamaha di Toseland e Crutchlow

9 maggio 2010 - 8:58

Max Biaggi vince con autorità gara 1 sul circuito di Monza. L’italiano di casa Aprilia Alitalia ha condotto in testa tutta la gara, resistendo ad un terzetto di agguerritissimi britannici, composto da i due piloti Yamaha Sterilgarda James Toseland e Cal Crutchlow e dal leader della classifica Leon Haslam su Suzuki Alstare. Biaggi è partito a fionda dalla casella di partenza, conquistando la leadership alla Prima Variante. Grazie alla performance in rettilineo della sua RSV4 1000 Factory il “Corsaro” è stato in grado di resistere alla maggior parte degli attacchi degli avversari, riuscendo a recuperare la leadership di gara in quei pochi casi in cui è stato vittima di sorpassi.

Podio meritato per i due piloti Yamaha, che sul tracciato brianzolo corrono in casa, e lotta senza esclusione di colpi, dove non ci sono state strategie di squadra. Solido podio per Leon Haslam, autore di un’ottima prima parte di gara, nella quale appariva come l’unico vero sfidante di Biaggi. Con il passare dei giri “Pocket Rocket” ha dovuto subire l’aggressività dei due connazionali della casa dei Tre Diapason, restando comunque fino al termine in mezzo alla lotta per il podio.

Brutta caduta, per fortuna senza conseguenze, per Jonathan Rea e la sua Honda Ten Kate: il nord-irlandese ha lasciato la corsa al termine del nono giro, quando durante un tentativo di sorpasso ha preso una linea troppo larga e ha tentato comunque di percorrere al Parabolica al limite, perdendo l’anteriore e finendo nella ghiaia. Siparietto divertente per il numero 65, che una volta rialzatosi ha cercato invano la sua CBR 1000RR, che aveva oltrepassato le protezioni.

Solido quinto posto per Leon Camier con la seconda Aprilia ufficiale, davanti ad un coriaceo Ruben Xaus con la prima delle BMW Motorrad Motorsport e a due piloti che hanno vissuto una prima parte di gara di alto livello, ma che hanno perso man mano terreno uscendo dalla lotta per le posizione in top 5, ovvero Michel Fabrizio con la Ducati Xerox e il compagno di squadra di Xaus, Troy Corser, scattato benissimo al via dalla dodicesima posizione, riuscendo ad entrare terzo nella Prima Variante.

Importante risultato per l’inglese Tom Sykes in sella alla Kawasaki factory, dopo un fine settimana speso interamente nella top 10. “The Grinner” ha preceduto di due secondi sul traguardo il francese Sylvain Guintoli con la seconda Suzuki Alstare. Da segnalare, oltre a quella di Rea, la caduta di Daisaku Sakai con la Suzuki Yoshimura. Il giapponese, sostituto di Yukio Kagayama per quello che è il primo di tre round per il team nel mondiale Superbike, è stato autore di uno spettacolare high-side alla curva “Ascari” nel corso del decimo giro.

Il pilota nipponico è stato trasportato in Clinica Mobile, e sta per sottoporsi a delle analisi accurate alla spalla destra. Bandiera nera invece per Matteo Baiocco, pilota Kawasaki Pedercini.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Monza, Classifica Gara 1

01- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 18 giri in 31’07.044
02- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.247
04- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.297
05- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.958
05- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 4.493
06- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 7.343
07- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 7.369
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 9.344
09- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 15.338
10- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.761
11- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 16.921
12- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 22.231
13- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 22.602
14- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 22.742
15- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198 – + 26.266
16- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 26.415
17- Lorenzo Lanzi – DFX Corse – Ducati 1198 – + 26.968
18- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 36.964
19- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 51.646
20- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR – a 1 giro

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

cortese superbike

Superbike: Fratture di vertebre e tibia per Cortese, verrà operato a Faro

redding superbike

Superbike: Scott Redding, il finale di Gara 1 è stato un calvario

Andrea Locatelli, Portimao

Supersport Portimao: Andrea Locatelli cala il poker, Jules Cluzel KO