Superbike: Forés, Neukirchner e Lanzi wild card a Magny Cours

Il Ducati 3C Racing Team al gran completo nel WSBK

23 settembre 2014 - 0:25

Ci saranno non una, bensì tre wild card d’eccezione nel penultimo appuntamento del Mondiale Superbike in agenda sul tracciato di Magny Cours il 3-5 ottobre prossimi. Direttamente dalla SUPERBIKE*IDM, nuova denominazione dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, si presenterà al gran completo il 3C-Racing Team di Karsten Jerschke, formazione di riferimento Ducati Corse e Pirelli della categoria. In trionfo in 11 delle 15 gare disputate, il 3C-Racing Team presenzierà a Magny Cours con tre Ducati 1199 Panigale R affidate a Xavi Forés (Campione IDM Superbike 2014), Max Neukirchner (vice-Campione) e Lorenzo Lanzi, vincitore domenica scorsa di Gara 2 ad Hockenheim.

Per i tre piloti Ducati 3C si tratta di un ritorno nel Mondiale Superbike. Xavi Forés, lo scorso anno (sempre in sella ad una Panigale) laureatosi Campione CEV Stock Extreme e dell’Europeo Superstock 1000 in prova unica ad Albacete, aveva difeso i colori del Team Ducati Alstare a Jerez in sostituzione dell’infortunato Carlos Checa. Farà il suo rientro nel WSB anche Max Neukirchner, già portacolori Alstare Suzuki, Honda Ten Kate e, lo scorso anno, del MR-Racing di Mario Rubatto proprio in sella ad una Ducati 1199 Panigale R.

Ingaggiato dal 3C-Racing Team per i conclusivi quattro eventi (Schleiz, Assen, Lausitzring, Hockenheim) dell’IDM Superbike 2014, a sua volta Lorenzo Lanzi tornerà nel Mondiale Superbike dopo la positiva esperienza degli ultimi due round 2013 con una Ducati 1098R del Mesaroli Racing. Doveroso ricordare che proprio a Magny Cours il cesenate conquistò la vittoria in Gara 2 del Mondiale Superbike 2005 con una Ducati 999 F05 del Team Caracchi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jack Miller

Jack Miller lotta e sale sul podio nell’Australian Superbike

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: il vero motivo della crisi Kawasaki

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding prepara il primo test BMW