Superstock 1000: al Nurburgring gli italiani in corsa per la FIM Cup

Giugliano, Petrucci e Zanetti a confronto per la vittoria finale

31 agosto 2011 - 0:58

Quattro gare per decidere il campione 2011. La Superstock 1000 FIM Cup, archiviata una lunga sosta estiva, torna in azione questo fine settimana al Nurburgring con 33 piloti al via, 3 in corsa per la vittoria finale di campionato e, soprattutto, italiani. A seguito della combattuta e rocambolesca gara di Silverstone Davide Giugliano, nonostante la scivolata nel corso dell’ultimo giro, mantiene il comando della classifica, seppur avvicinato dai suoi più diretti inseguitori e connazionali. Il primo della lista è Lorenzo Zanetti, dal rendimento costante in questa sua prima stagione completa nella serie internazionale con BMW Motorrad Italia, centrando cinque podi nelle prime sei gare, sempre sul traguardo ed in zona punti. Secondo a Silverstone, “Zorro” ora sconta soltanto 11 punti di svantaggio rispetto a Davide Giugliano, seppur avvicinato da un altro italiano protagonista nella serie.

Si tratta ovviamente del vincitore di Silverstone Danilo Petrucci, al primo centro in carriera nella FIM Cup dopo quattro poles position conseguite nelle ultime quattro gare, rilanciando le proprie quotazioni nella corsa al titolo della serie internazionale. In sella alla Ducati 1098R del Barni Racing Team il pilota di Terni, tuttora tester Ducati per la nuova Extreme Superbike, a Silverstone ha guadagnato 25 preziosi punti per la classifica riscattando in un sol colpo lo “zero” di Brno e portandosi a -21 da Giugliano in campionato. Insomma, tutto è ancora in gioco per la FIM Cup con possibili inserimenti nella lotta al vertice di abituali protagonisti della serie al Nurburgring. In questo elenco non manca il vincitore di Brno Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia), senza scordarci del campione 2007 Niccolò Canepa (3° a Silverstone con la Ducati del Lazio MotorSport) o di Lorenzo Baroni, dalle quotazioni in crescita con la seconda Ducati Althea. Da non sottovalutare anche il potenziale di Andrea Antonelli (3° in campionato nel 2010) che insieme al compagno di squadra al Team Lorini Eddi La Marra ha centrato la vittoria settimana scorsa proprio al Nurburgring alla 6 ore Endurance, gara-test per preparare l’impegno nella Stock 1000 FIM Cup.

Da seguire con interesse sul circuito dell’Eifel per i nostri colori anche Fabio Massei (BMW Piellemoto), Marco Bussolotti (Team Pedercini), Ferruccio Lamborghini (alla terza gara con la Honda Ten Kate Junior Team) ed il rientrante Niccolò Rosso, nuovo acquisto del team GoEleven. Parlando degli “stranieri” non si può escludere dalla lotta al vertice due talenti di casa Kawasaki Pedercini come il campione australiano Superbike in carica Bryan Staring e l’argentino ex-campione nazionale AMA SuperSport Leandro Mercado, 5° a Silverstone e sul podio al Mugello nel CIV. Al Nurburgring potrebbe stupire sul tracciato di casa anche il 17enne Markus Reiterberger, pupillo di casa alpha Technik e schierato dal Garnier Racing Team, già in grado di sfiorare il podio a Monza e Brno vantando diverse presenze all’attivo (Nurburgring compreso) nell’IDM Superbike con la BMW S1000RR ufficiale. Senza dubbio un “outsider” di spessore per il weekend in Germania, quart’ultima prova di una stagione 2011 dove l’italiano resta la lingua ufficiale della categoria…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger correrà nel BSB a Donington Park

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena