SH Group diventa promoter di Alpe Adria International Championship

Lo stesso organizzatore dei trofei Wheelup Motoestate, firma un accordo con la società italiana Alpe Adria International Motorcycle Championship

2 dicembre 2019 - 13:39

Sh Group, già promoter dei trofei Wheelup Motoestate, firma un accordo con la società italiana Alpe Adria International Motorcycle Championship per le prossime sei stagioni. Un accordo importante, che arriva al termine di una lunga trattativa al termine della quale il piano di sviluppo e l’esperienza del promoter italiano sono stati scelti dall’Alpe Adria e dalle federazioni che la compongono per sviluppare il campionato oggi mittle-europeo. L’obiettivo è allargare i propri confini anche a livello occidentale. Il contratto entra in vigore oggi, successivamente al meeting tra il promoter, la FIM Europa e le federazioni nazionali, avvenuto a Praga.

UN PROGETTO AMBIZIOSO

L’obiettivo di Sh Group è ambizioso. Si lavorerà per allargare i confini territoriali del campionato e per migliorarne la qualità del prodotto, per poterlo posizionare come punto di riferimento per le squadre che desiderano confrontarsi su un palcoscenico internazionale che assicuri loro un campionato organizzato e strutturato, con regolamenti chiari, classi battagliate ed un elevato ritorno d’immagine.

Siamo molto soddisfatti per essere riusciti a definire questo accordo – spiega Bruno Sandrini -. Questo è per noi un punto di partenza che ci vedrà impegnati un una nuova e più ambiziosa sfida a livello continentale. Ovviamente proseguiremo con l’organizzazione dei trofei Wheelup MES a livello nazionale, che anche quest’anno ci hanno visto crescere di un ulteriore 14% arrivando così ad una media di 193 piloti a gara. Ci è voluto molto coraggio a raccogliere questa sfida, sia per l’impegno economico che richiede, sia per il lavoro che ci aspetta, che non è più circosrcitto al territorio nazionale e che richiederà di lavorare a stretto contatto con le federazioni nazionali e creare una rete di collaborazioni in ogni paese coinvolto”.

La prima novità che introdurremo – racconta Filippo Delmonte – sarà quella di riportare una tappa del campionato in Italia, paese che ha visto nascere questo campionato nel lontano 1981. Per questo stiamo lavorando sul calendario, che verrà presentato in occasione del meeting di Vienna di AAMU. Certamente questa non sarà l’unica novità, andremo ad intervenire un po’ in tutti i settori, dai regolamenti alla comunicazione al format di gara, alle categorie. Lo faremo in maniera graduale, cercando di assecondare il più possibile le evoluzioni del mercato del motociclismo, oggi i profonda mutazione”.

SPETTACOLO DI ALTO LIVELLO

Soddisfazione anche da parte di Attila Nagy, presidente di Alpe Adria Motorcicle Union. “Abbiamo scelto il progetto di Sh Group per la freschezza e la concretezza delle sue idee. Assicureremo il massimo supporto soprattutto nella fase di start up per cercare di sviluppare un campionato che siamo convinti abbia grandi potenzialità. Possiamo vantare tre classi a titolazione Europea, la Superstock1000, la Supersport300 e la Supermono. Questo ci consente di mettere in palio titoli di blasone e di proporre agli spettatori uno spettacolo di livello importante”.

Alpe Adria è una confederazione della quale sono membri permanenti le federazioni di sette paesi: Repubblica Ceca, Slovacchia, Croazia, Italia, Ungheria, Slovenia e Austria. Sono inoltre membri ospitati i rappresentanti di altre 7 federazioni europee. Alpe Adria International Motorcycle Championship è campionato nel quale si corrono le categorie Superbike, Superstock1000European Cup, Superstock 600, Supersport300 European Cup, Supermono European Championship, Alpe Adria Cup 600 e Alpe Adria Cup 1000. Il campionato ospita inoltre a seconda dei round altre gare nazionali.

Il nuovo sito di riferimento del campionato è online: www.europeanrace.com

Pagina Facebook

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi ad Abu Dhabi

Valentino Rossi sul podio della 12 Ore del Golfo: 1° nella categoria Pro Am

Valentino Rossi 6° nella prima manche della 12 Ore del Golfo

12 Ore del Golfo: Valentino Rossi 7° in griglia, Capirex 15°