North West 200: prime prove con Plater al top, Easton da 328 orari!

Prove della NW200

12 maggio 2010 - 6:26

Con le prove del martedì è iniziata l’edizione numero 76 della North West 200, storica corsa su strada irlandese nel “Triangle” tra Portstewart, Coleraine e Portrush, prima delle quattro big four del Road Racing. Diverse le novità per il 2010: non c’è più la 250cc, rinnovato il disegno del tracciato con l’introduzione di una variante a Mather’s Cross, piega a sinistra che, purtroppo, balzata alle cronache per gli incidenti mortali di Robert Dunlop e Mark Young. Velocità ridotte? Al momento non proprio: gli attesi protagonisti si son subito dimostrati estremamente competitivi, sia come tempi sul giro che come velocità massime.

Pur con un’interruzione per bandiera rossa delle prove ed un successivo annullamento della sessione riservata alla Superstock, Steve Plater (vincitore lo scorso anno) ha ottenuto il miglior tempo in 4’32.622 con la Honda del team HM Plant, lontano 12″ dal record sul giro, ma pur sempre a 118.450 mph di media (oltre 190 km/h). Il campione britannico Supersport in carica ha preceduto il proprio compagno di squadra, il leggendario John McGuinness di 2″4.

Al terzo posto si è portato Stuart Easton, di ritorno alla North West 200 dopo due anni, che con la Honda CBR 1000RR del team Swan di Shaun Muir ha spiccato una velocità pazzesca di 204 mph (328 km/h!!), nuovo primato assoluto del “Triangle” nella speed trap tra la York e l’University Corner.

Il pilota scozzese, recente vincitore del British Superbike a Thruxton e attualmente secondo in classifica, ha preceduto Michael Dunlop su Honda (sponsor Street Sweep/Robinson Concrete) e le Kawasaki del recordman dell’Ulster GP Conor Cummins (McAdoo) e del dominatore del Road Racing 2009 con 61 vittorie in una stagione, Ryan Farquhar, quest’anno schierato con la competitiva Ninja del team MSS Colchester.

Primo tra i piloti Relentless Suzuki è il vincitore della Superstock in carica Alastair Seeley, mentre Cameron Donald al ritorno è 10° tra Keith Amor (al via con una BMW) e Ian Hutchinson su Honda dello storico team Padgetts. Gli altri big: Guy Martin, passato al Wilson Craig Racing con una Honda “Hailwood Replica”, è 12°, Bruce Anstey (Relentless Suzuki) 14°, Ian Lougher (dopo una vita in Yamaha adesso in Kawasaki del suo team Blackhorse) 15°, diciassettesimo William Dunlop.

Non compare nella classifica dei tempi Michael Rutter, 12 volte vincitore alla NW200, al ritorno in gara con Ducati. Aspetterà le prove del giovedì dove proverà a migliorare il proprio tempo (al momento non è qualificato) Gary Mason, all’esordio al “Triangle” sostituendo l’infortunato Simon Andrews con la terza MSS Colchester Kawasaki, la stessa con cui corre nel BSB. Le seconde qualifiche della North West 200 sono in programma giovedì mattina, mentre sabato 15 sarà la giornata dedicata alle gare con, per la Superbike, le due manches da 5 e 6 giri ciascuna.

Relentless International North West 200 in association with Blackhorse 2010
Superbike, Qualifiche 1 (Top 25)

01- Steve Plater – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 4’32.622
02- John McGuinness – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.401
03- Stuart Easton – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.153
04- Michael Dunlop – Street Sweeop Robinson Concrete – Honda CBR 1000RR – + 3.899
05- Conor Cummins – McAdoo Kawasaki Racing – Kawasaki ZX 10R – + 4.809
06- Ryan Farquhar – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 5.519
07- Adrian Archibald – AMA Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.396
08- Alastair Seeley – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.805
09- Keith Amor – KBMG Racing – BMW S1000RR – + 7.056
10- Cameron Donald – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 8.126
11- Ian Hutchinson – Padgetts of Batley – Honda CBR 1000RR – + 8.324
12- Guy Martin – Wilson Craig Racing – Honda CBR 1000RR – + 9.056
13- Gary Johnson – AIM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.200
14- Bruce Anstey – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.852
15- Ian Lougher – Blackhorse Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 11.651
16- Denver Robb – D.R. Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 12.174
17- William Dunlop – CD Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 12.398
18- James McBride – Downview Finance Pazzo Racing – Yamaha YZF R1 – + 15.121
19- Derek Brien – Derek Brien – Kawasaki ZX 10R – + 17.095
20- Stephen Thompson – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 17.132
21- Daniel Kneen – Marks Bloom Racing – Yamaha YZF R1 – + 17.157
22- Jimmy Moore – East Coast Racing – Yamaha YZF R1 – + 18.434
23- John Burrows – Burrows Engineering – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.225
24- Olie Linsdell – Team Flitwick Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 20.089
25- Gavin Hunt – Sloppy Racing – Yamaha YZF R1 – + 21.833

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acosta red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, Austria: Pedro Acosta al fotofinish in Gara 1

Red Bull Rookies Cup 2020

Red Bull Rookies Cup, a Spielberg il primo round del 2020

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis