North West 200: brutto incidente nelle prove per Steve Plater

Infortunio al braccio per il poleman

14 maggio 2010 - 3:16

La seconda giornata di prove della North West 200, condizionata dalla pioggia, ha visto sfortunato protagonista Steve Plater, detentore del titolo della gara che si disputa nel “Triangle”. Il campione britannico Supersport in carica, che ha comunque portato a casa la pole position grazie al tempo ottenuto nelle prove di martedì sera (4′32.622, 118.450 mph), è caduto rovinosamente nell’ultima curva del percorso, la Quarry Hill.

Perdita dell’anteriore della sua Honda CBR 1000RR Superbike, brutto impatto nelle barriere di protezione predisposte in quel punto. Se in un primo momento c’era grande preoccupazione per le condizioni di salute del pilota HM Plant Honda, fortunatamente i primi accertamenti in ospedale hanno rassicurato tutti gli appassionati.

Plater ha rimediato la frattura dell’avambraccio sinistro all’altezza dell’ulna e del radio: sarà necessaria un’operazione e Steve dovrà portare il gesso per un bel pò. Troppo presto per ipotizzare i tempi di recupero: in ballo c’è tra un mese il Tourist Trophy e tutto il campionato British Superstock 1000, dove Plater ha conquistato due vittorie nelle ultime tre gare e comanda la classifica.

Vincitore della North West 200 lo scorso anno, Plater ricorda alla perfezione l’incidente e non ha mai perso coscienza nel trasporto all’Ospedale di Coleraine, accompagnato dal team manager HM Plant Honda, Harvey Beltran. La sua prima richiesta è stata quella di sentire per telefono la moglie Vicky: la seconda sapere quando potrà risalire in sella

Ad ogni modo, come comunicato dalla squadra, gli air-fence predisposti alla Quarry Hill hanno fatto il loro lavoro, salvando il proprio pilota da danni più gravi. Mervyn Whyte, direttore di gara della NW200, ha dichiarato che queste protezione hanno “Salvato la vita a Steve Plater“, confermando l’ottimo lavoro svolto in materia di sicurezza quest’anno dopo le tragedie di Robert Dunlop (2008) e Mark Young (2009).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team