Steward sale sulla moto di Valentino Rossi e scatta un selfie

Valentino Rossi è sceso dalla sua Yamaha M1 dopo il traguardo a Rio Hondo. Uno steward è salito in sella ed ha scatto alcuni selfie.

1 aprile 2019 - 18:38

In Argentina hanno accolto Valentino Rossi come una celebrità, al pari di Maradona, Piazzolla, Guevara. Di notte si è affacciato dal terrazzo del suo hotel per salutare centinaia di fan radunati in attesa di un saluto. Hanno colorato gran parte delle tribune di giallo, a portargli calore anche un nutrito gruppo di tifosi provenienti in moto dal Brasile con targa ’46’. Del resto per capire che Rio Hondo sia il tempio del campione di Tavullia basta guardare la sua statua all’ingresso dell’autodromo.

Il secondo posto equivale quasi a una vittoria, considerando il gap tecnico che Yamaha deve ancora recuperare. Tanto è bastato per scatenare scene di delirio dopo aver tagliato la bandiera a scacchi davanti a Dovizioso. Il 40enne è sceso dalla moto per festeggiare il primo podio stagionale sotto la tribuna del suo fan club, affidando la sua M1 ad uno steward. Nessuno si sarebbe mai aspettato che il commissario, con la moto ancora accesa, saltasse sopra per scattare un selfie che sta facendo il giro del mondo.

Stavolta lo steward è stato più fortunato e scaltro del suo collega malese. L’anno scorso, a Sepang, Valentino Rossi ha spinto un commissario che tentava di abbracciarlo per scattare un selfie. Allora il 18esimo posto finale, frutto di una caduta nelle fasi finali, condizionò negativamente l’umore del Dottore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie