Moto2: Enea Bastianini in costante crescita, puntando al podio

Enea Bastianini raccoglie nel Gran Premio di casa il suo miglior risultato in Moto2, un sesto posto. E adesso il podio non sembra un obiettivo così lontano...

5 giugno 2019 - 17:22

Il cambio di categoria, per esempio il passaggio da Moto3 a Moto2, non è sempre agevole. Non sembra essere questo però il caso di Enea Bastianini, sempre a punti in questa stagione, spesso miglior esordiente della categoria e autore del miglior risultato del 2019 al Mugello, un 6° posto. L’alfiere Italtrans non ha mai nascosto il desiderio di conquistare almeno un podio, un risultato che potrebbe non essere troppo lontano…

Scattato dall’11° posto in griglia di partenza, ‘Bestia’ ha recuperato giro dopo giro, agganciandosi ai piloti ben più esperti presenti nel gruppo di testa. A metà gara aveva guadagnato la sesta posizione, ma Baldassarri e Fernández sono riusciti a portarsi davanti a lui, continuando la loro rimonta. Alla fine però il pilota di Rimini è riuscito ad avere la meglio su Schrötter e Navarro, chiudendo attaccato al duo Pons e col miglior piazzamento stagionale proprio nella gara di casa, a meno di 2 secondi da Lüthi 3°.

“Un fine settimana fantastico!” ha dichiarato Enea Bastianini una volta concluso il GP. Con questo sesto posto mantiene l’ottava piazza iridata, oltre ad essere al comando della classifica dei rookie con ampio margine su Di Giannantonio e Bulega. “Era importante ottenere un bel risultato davanti ai miei tifosi, al Fan Club ed a tutto lo strepitoso pubblico del Mugello. Sono felicissimo sia per me che per la squadra, che dall’inizio dell’anno sta svolgendo un gran lavoro.”

Anche Giovanni Sandi, suo capotecnico, è particolarmente colpito da quanto fatto in queste prime gare dal suo pilota. “Enea ha dimostrato ancora una volta di poter lottare per il podio.” Sottolinea però l’attuale punto debole: “È un peccato che abbia dovuto cominciare da dietro. Qualcosa non ha funzionato al meglio in qualifica. Se riusciremo a sistemare questi problemi, saremo ancora più forti in gara e potremo puntare al podio.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Suzuki-Rins: il successo nasce dalla crisi del 2017

Puig avvisa Lorenzo e Crutchlow: “Con Honda zitto e corri”

MotoGP, Assen: La programmazione TV, diretta Sky Sport e TV8