Moto2: parla Scott Redding “Correrò, ma sono ancora triste”

Le prime parole dopo l'incidente di Misano con Tomizawa

9 settembre 2010 - 10:31

Il Marc VDS Racing Team ha divulgato un comunicato stampa dove vengono riportate le ultime recenti dichiarazioni di Scott Redding. Il 17enne pilota britannico era rimasto sconvolto dall’incidente dove ha perso la vita Shoya Tomizawa domenica scorsa a Misano Adriatico, tanto che ieri suo padre Adrian aveva messo in dubbio un rientro già per la prossima gara in Aragona.

Scott, sul podio a Indianapolis, ha invece confermato che sarà ad Alcaniz e lunedì prossimo proverà la Suter MMX del suo team Marc VDS all’Autodromo Ricardo Tormo di Valencia, verificando il recupero dall’infortunio (piccola lacerazione alla schiena).

Ero distrutto quando ho saputo di Tomi“, spiega Scott Redding. “Era un bravo ragazzo, sicuramente ci mancherà nel paddock ed in pista. I miei pensieri sono per la sua famiglia, amici e collaboratori che hanno subito una perdita enorme nel fine settimana.

Io non mi ricordo nulla dell’incidente, un minuto ero lì con il gas aperto ed un minuto dopo tutto è bianco, non ricordo più nulla. Non ho visto l’incidente in TV e non voglio vederlo, sono stato molto fortunato a non subire gravi lesioni.

La ferita alla schiena sta migliorando e sono determinato a tornare in moto il più presto possibile. Abbiamo un giorno di test a Valencia settimana prossima (lunedì 13, ndr) che ci consentirà di verificare se tutto va bene con l’infortunio prima della prossima gara in Aragona”.

Scott Redding ha postato su Facebook l’immagine della piccola lacerazione alla propria schiena, e anche lì ha fatto sapere che ci sarà al prossimo Gran Premio d’Aragona, dove sarà accompagnato dalla sua famiglia e dalla fidanzata Daniella.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2