Moto2: Aleix Espargaro ed il team Pons cercano il riscatto

Si punta a risolvere i problemi dopo i primi 2 round

14 aprile 2011 - 2:21

C’erano grandi aspettative ad inizio stagione per Aleix Espargaro, sceso in Moto2 dopo un anno e mezzo di esperienza in MotoGP con Ducati Pramac, ed il team Pons. La nuova KALEX è stata sviluppata bene nel corso dell’inverno, inoltre il più esperto dei fratelli Espargaro era sulla carta uno dei potenziali candidati al titolo. In realtà tra Losail e Jerez Aleix ha raccolto ben poco: 10° in Qatar, 24° al GP di Spagna anche a seguito di una scivolata.

Soltanto 5 i punti raccolti, con la necessità per il team Pons HP 40 di recuperare terreno a partire da Estoril, tracciato con diversi punti veloci dove la KALEX dovrebbe mostrare tutte le proprie qualità.

Jerez è stata una gara da dimenticare“, ha detto Espargaro. “Già nei primi turni di prove non mi sentivo bene con la moto e non siamo riusciti a trovare una buona messa a punto. In gara ho provato a recuperare terreno, ma i problemi non sono diminuiti, anzi, ho finito per volare a terra.

Dobbiamo soltanto lasciarci alle spalle le prime due gare e pensare a Estoril. Nei test invernali abbiamo girato sul bagnato ed in queste condizioni tutto era andato bene: anche per questo non mi spiego le difficoltà che abbiamo incontrato in gara a Jerez“.

Il team Pons dispone di due KALEX che sviluppa in proprio, tanto da guadagnarsi la denominazione di “Pons KALEX”. Oltre alla squadra iberica quest’anno KALEX corre con il team Kiefer, conquistando la prima vittoria in Moto2 a Losail con Stefan Bradl, attualmente 2° nel mondiale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ranch Tavullia Valentino Rossi

100 Km dei Campioni: vittoria di Valentino Rossi e Luca Marini

MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller: incidente e podio nell’ASBK, arrivederci a Sepang

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Quartararo premiato ai FIM Awards: “So cosa voglio nel 2022”