CIV Mugello: la cronaca delle qualifiche del venerdì

18 giugno 2010 - 14:55

Si è disputata oggi la prima giornata del terzo round 2010 del Campionato Italiano Velocità, all’Autodromo Nazionale del Mugello. In pista i talenti della massima competizione su pista italiana, che hanno beneficiato delle clementi condizioni meteorologiche presenti sul tracciato toscano, riuscendo ad andare molto forte già dal turno di qualifiche pomeridiano, dopo il “rodaggio” delle libere mattutine.

125GP: Alessandro Tonucci comincia bene, Davide Stirpe secondo

Il pilota marchigiano Alessandro Tonucci, che corre con il team Junior GP Racing Dream (progetto Aprilia promosso direttamente da FMI), dopo essere stato il più veloce nelle libere mattutine, ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di qualifiche disputata questo pomeriggio, grazie ad un tempo di 2’01.696. Il pilota nato a Fano, che ha corso come wild-card nel mondiale 125cc proprio al Mugello due week-end fa (18esimo posto finale), ha preceduto di più di mezzo secondo la Honda CRP Racing del romano Davide Stirpe e di esattamente otto decimi Massimo Parziani.

Quarto e sesto i compagni di squadra di “Tonu” Armando Pontone e Giovanni Bonati (ricordiamo l’assenza di Luigi Morciano a causa dell’infortunio rimediato nella tappa mondiale del Mugello, mentre navigava in un’ottima 13esima posizione), in mezzo a loro si classifica il pilota Faenza Racing Mattia Tarozzi, reduce da un’ottima performance nel round CEV 125 di Jerez, nella quale ha ottenuto il sesto posto finale.

Superbike: Federico Sandi il più veloce, bene anche Polita e Conforti

Federico Sandi, pilota Aprilia Gabrielli Michelin Racing Team, ha portato la sua RSV4 al top della classifica al termine delle qualifiche numero 1 sul circuito di Mugello. L’ex conoscenza del Motomondiale ha ottenuto nel finale di turno un ottimo 1’52.910, unico pilota in pista a scendere sotto il muro del minuto e cinquantatre. Il giovane pilota romano ha preceduto il duo Ducati Barni Racing con Alex Polita che ha fatto meglio di Luca Conforti, quest’ultimo il più rapido nelle libere della mattinata.

Quarto è il veterano Marco Borciani in sella alla 1198RS Pata Great Wall, davanti al sempre competitivo Danilo Petrucci, che corre con il team Kawasaki Pedercini anche nella FIM Superstock 1000 Cup. Annullati i tempi di Alessio Aldrovandi, che con la sua Suzuki Penta Race si era classificato quinto al termine della sessione. Alla “Gixxer” del pilota bolognese sono state riscontrate irregolarità tecniche.

600 Supersport: Ferruccio Lamborghini precede Velini e Tamburini

Un terzetto di piloti Yamaha ha comandato il turno di qualifiche odierno, per la categoria Supersport 600: ad avere la meglio è stato il 19enne Ferruccio Lamborghini, terzo in classifica piloti quest’anno con la YZF-R6 Media Action Pro Race, il quale ha ottenuto il nuovo record della pista per questa categoria grazie al crono di 1’54.927, sei decimi più veloce del compagno di marca Alessio Velini, dell’omonima compagine Velini Racing.

Terzo classificato è il 19enne riminese Roberto Tamburini, pilota della squadra Bike Service Racing Team, favanti alle due Honda di Ilario Dionisi e Gianluca Vizziello, il primo alfiere della squadra toscana Scuderia Improve mentre il secondo, vincitore della gara di Monza, centauro della compagine Velmotor 2000.

Stock 600: Fabio Massei, sempre davanti a tutti, precede Gregorini e Zanetti

Il romano Fabio Massei continua nella sua striscia di dominazione della Stock 600, risultando il più veloce al termine della sessione numero uno di qualifiche, staccando un impressionante 1’57.269, nel primo round in cui partecipa ai turnii del venerdì. L’alfiere Yamaha Piellemoto, leader della classifica a punteggio pieno, ha rifilato più di un secondo al secondo classificato Giuliano Gregorini, pilota Yamaha Piellemoto.

Terzo è l’ex conoscenza del Motomondiale Lorenzo Zanetti in sella alla YZF-R6 TNT Racing, davanti al campione in carica Andrea Boscoscuro della squadra RCGM 2B Team Corse (il giovane vicentino compete anche nel mondiale Supersport con il team Kuja Racing) e al talentuoso Dino Lombardi, con la Yamaha preparata dal team Martini Corse.

Stock 1000: Marco Muzio termina al comando, battuti Bussolotti e Verdini

Il genovese Marco Muzio ha concluso al vertice il primo turno di qualifiche per la classe Stock 1000. In sella alla Honda Scuderia Improve il 28enne ha ottenuto un crono di 1’55.266, risultando di 210 millesimi più veloce del marchigiano Marco Bussolotti, in gran spolvero con la CBR 1000RR Allservice System by QDP, con la quale partecipa anche alla FIM Superstock 1000 Cup.

Terzo classificato, a distanza molto ravvicinata, è stato un altro pilota Honda, ovvero l’alfiere Emmebi Team Luca Verdini, che ha preceduto l’Aprilia Ecodem Racing di Ivan Goi, la Suzuki Suriano Racing di Danilo Dell’Omo e la Yamaha Trasimeno Junior Team di Gino Salvatore. Settimo è il sempreverde toscano Lorenzo Alfonsi, in sella alla Honda Gomme&Service. Va ricordato il forfait dell’australiano Russell Holland, ex pilota del mondiale Superbike e Supersport, il quale si è infortunato due settimane fa durante un test sul circuito di Misano Adriatico effettuato con il team HF Racing by Lovato’s Bike, rimediando una frattura allo scafoide della mano sinistra.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Red Bull Rookies Cup 2020

Red Bull Rookies Cup, a Spielberg il primo round del 2020

ducati motogp

MotoGP: Ducati Team alla riscossa sul “suo” Red Bull Ring?

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso senza alibi: “A Brno grandi aspettative”