BSB: un British Superbike più “giovane”, 29 anni l’età media

Scende a 29 anni l'età media dei piloti al via del BSB British Superbike 2018 con diversi "giovani leoni" al via: 11 su 28 sono nati negli anni '90.

22 marzo 2018 - 18:24

Il BSB British Superbike campionato “dei pensionati“, dei “vecchietti” e via discorrendo? Un luogo comune da sfatare. Con i fatti ed elementi oggettivi, oltretutto. Ai nastri di partenza della stagione 2018, prossima al via a Donington Park in data 2 aprile, l’età media dei 28 piloti iscritti a tempo pieno al campionato è scesa rispetto al recente passato.

Nonostante la presenza di veterani della serie come il 6 volte Campione Shane Byrne (41 anni), James Ellison (37) o Michael Laverty (36), l’età media è ora di 29 anni, non distante dal medesimo dato del mondiale di categoria (28.05).

Un dato reso possibile dall’apporto di ben 7 rookie, ma soprattutto con la partecipazione complessiva di 11 dei 28 piloti iscritti al campionato nati negli anni ’90: Jake Dixon, Glenn Irwin, Luke Mossey, i fratelli Taylor e Tarran Mackenzie, Danny Buchan, Mason Law, Carl Phillips, Shaun Winfield fino ai giovanissimi Bradley Ray (classe 1997, rivelazione del 2017 con Buildbase Suzuki) e Kyle Ryde, altro classe 1997 passato dal Mondiale Supersport al BSB.

Corsedimoto.com porta il British Superbike in diretta TV per la prima volta in Italia

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Gran Bretagna: Cairoli vince ma Gajser è tornato

Moto3: Meikon Kawakami wild card a Jerez

Supersport 300: Presentato il Kawasaki GP Project