ARRC: Test Sepang, Broc Parkes al top nella ASB1000

Broc Parkes comanda la prima giornata di Test pre-evento della ASB1000 Superbike dell'ARRC a Sepang: sabato e domenica le prime due gare.

5 marzo 2019 - 13:00

Sabato e domenica si farà sul serio con le prime gare, ma nel frattempo a Sepang è iniziata la due-giorni di Test ufficiali pre-evento dell’Asia Road Racing Championship. Tutti i piloti al via delle quattro classi in gara (ASB1000, SuperSports 600cc, AP250 e Underbone 150) si sono ritrovati sul tracciato malese per l’inaugurale giornata di prove che ha proposto interessanti verdetti.

PARKES LEADER DELLA ASB1000

Grande novità 2019, la classe ASB1000 (Superbike) si appresta a vivere il suo primo, storico round con un protagonista indiscusso in cima al monitor dei tempi. Broc Parkes, punta di diamante dello squadrone Yamaha Racing Team ASEAN, in 2’06″937 è stato il più veloce, proponendosi già quale favorito per la vittoria delle due gare in programma nel fine settimana. L’australiano ha preceduto il pluri-Campione SS600 Azlan Shah Kamaruzaman, secondo in 2’07″537 con la BMW S1000RR schierata da OneXOX TKKR SAG Racing Team. Scorrendo la classifica, terzo Thitipong Warokorn (Kawasaki Thailand) prossimamente wild card nel Mondiale Superbike a Buriram, quarto Yuki Ito con la seconda Yamaha ASEAN. Nel lotto dei 13 piloti presenti, non sono mancati TJ Alberto e Jonathan Serrapica. Per entrambi prima uscita ufficiale con le Panigale V4 R iscritte da Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team.

Asia Road Racing Championship 2019
ASB1000 – Superbike
Test Sepang, Classifica 1° Giorno

01- Broc Parkes – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – 2’06.937

02- Azlan Shah Kamaruzaman – OneXOX TKKR SAG Racing Team – BMW S1000RR – 2’07.537

03- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – 2’07.825

04- Yuki Ito – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – 2’08.227

05- Apiwat Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’08.995

06- Amirul Hafiq Azmi – OneXOX TKKR SAG Racing Team – BMW S1000RR – 2’09.040

07- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR SP2 – 2’09.251

08- Ahmad Yudhistira – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’09.407

09- Chaiwichit Nisakul – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – 2’10.061

10- Ratthapong Wilairot – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’10.214

11- TJ Alberto – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – 2’11.070

12- Jonathan Serrapica – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – 2’16.692

13- Patrick Li – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’19.906

BOONLERT COMANDA NELLA SS600

Passando alla SuperSports 600cc, il thailandese Peerapong Boonlert è stato il più veloce in 2’11″900 con la R6 di Yamaha Thailand ereditata dal Campione in carica Ratthapong Wilairot. Il due volte vincitore della 4 ore di Suzuka ha fatto l’andatura nella SS600 a precedere Mohd Helmi Azman (Boon Siew Honda) e Andi Farid (Astra Honda). Nono tempo in 2’14″583 per Adam Norrodin, pilota dai recenti trascorsi nel Mondiale Moto3, all’esordio tra le 600cc con la Yamaha R6 del SIC Junior ZK Racing Team diretto da Zulfahmi Khairuddin. Nelle altre due classi dell’ARRC, la AP250 ha visto primeggiare Andy Muhammad Fadly (Manual Tech KYT Kawasaki). Tra gli “scooter preparati” della Underbone 150 best lap a firma dell’indonesiano Aldi Satya Mahendra (Yamaha Racing Indonesia).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Gran Bretagna: Cairoli che autogol vince Gajser

MXGP Gran Bretagna: Gajser ancora davanti, Cairoli 3°

MotoGP, Ducati vince anche in tribunale? Aprilia: “Ci adegueremo”