ASBK: Troy Bayliss 3° a Phillip Island nei Test ufficiali

Troy Bayliss protagonista dei Test ufficiali dell'ASBK a Phillip Island: terzo tempo e correrà nei primi round con la Ducati 1299 Panigale FE bicilindrica.

3 febbraio 2019 - 15:02

A tre settimane dal primo round, nell’Australian Superbike vi è una certezza: Troy Bayliss sarà (grande) protagonista. Una convinzione maturata in virtù dei responsi emersi dalla due-giorni di prove a Phillip Island con il tri-Campione del Mondo 3°, veloce sul time attack e sul passo-gara. Preceduto in graduatoria da Wayne Maxwell (Suzuki) e Aiden Wagner (Yamaha), Bayliss ha concluso positivamente i Test ufficiali, trovando le risposte che cercava su vari aspetti.

BAYLISS IN GARA PER VINCERE

Autore del secondo tempo nell’inaugurale giornata di prove, Troy Bayliss si è confermato altrettanto competitivo alla chiusura del programma di attività. In 1’32″631 non soltanto ha concluso con il terzo crono a 4/10 da Wayne Maxwell, ma come costanza di rendimento è stato uno dei piloti da battere sin dalla mattinata. Una gradita conferma dopo l’esito positivo delle prove di Morgan Park con la certezza che, sotto le insegne DesmoSport Ducati, correrà i primi round con la 1299 Panigale Final Edition bicilindrica. La nuova V4 R, testata per qualche run a Morgan Park in configurazione prettamente stradale, può aspettare…

OLI BAYLISS 3° NELLA SUPERSPORT

Se Troy (con il #32: il “suo” #21 è occupato da Josh Waters) ha concuso terzo nella Superbike, suo figlio Oli ha riaffermato la giornata da rimarcare dei Bayliss con il medesimo piazzamento tra le Supersport 600. All’esordio nella categoria con una Yamaha R6 preparata dal CUBE Racing, Oli ha avvicinato il miglior crono siglato da Tom Toparis, pilota oltretutto atteso al via da wild card nel Mondiale Supersport proprio a Phillip Island il 22-24 febbraio prossimi.

MAXWELL FA L’ANDATURA

Detto di Bayliss padre-e-figlio, chi ha monopolizzato la scena nell’ASBK è stato nuovamente Wayne Maxwell. Il Campione 2013, tornato in Suzuki Australia dopo un quadriennio in Yamaha, ha spiccato il best lap in 1’32″312, il tutto nonostante una recente frattura alla clavicola. Alle sue spalle, con il miglior crono nella conclusiva sessione, spicca il privatissimo Aiden Wagner, superlativo in 1’32″451 con la R1 di Caboolture Yamaha. A seguire oltre a Bayliss spicca Josh Waters (4°, Suzuki), Daniel Falzon (5°, Yamaha), sesto il Campione in carica Troy Herfoss con Penrite Honda. Nella top-10 si vedono anche Bryan Staring (Kawasaki BCperformance) e Glenn Allerton (Next Gen BMW), tra i gommati Dunlop in una serie dove Pirelli (che ha sperimentato diverse specifiche in questi test) continua a dettare il passo.

PRIMO ROUND CON IL WSBK

Conclusi i Test ufficiali, per l’ASBK Australian Superbike l’appuntamento è ora fissato per il 21-24 febbraio prossimi, sempre a Phillip Island. Riaffermando una tradizione ormai consolidata nel corso degli anni, la serie correrà in concomitanza con il Mondiale Superbike, eccezionalmente con 3 gare in programma.

Australian Superbike Championship 2019
Test Phillip Island
Classifica finale (Top 10)

01- Wayne Maxwell – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 1’32.312
02- Aiden Wagner – Caboolture Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’32.451
03- Troy Bayliss – DesmoSport Ducati – Ducati 1299 Panigale FE – 1’32.631
04- Josh Waters – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 1’32.676
05- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’32.784
06- Troy Herfoss – Penrite Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’32.984
07- Bryan Staring – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10RR – 1’33.181
08- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’33.211
09- Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – 1’33.614
10- Mike Jones – Kawasaki ZX-10RR – 1’33.786

Foto DesmoSport Ducati

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trofei Wheelup Motoestate: 4° round a Franciacorta il 20-21 luglio

British Talent Cup, appuntamento a Snetterton

Walderstown fatale a Darren Keys