All Japan Superbike Motegi: Nakasuga batte Takahashi due volte

Katsuyuki Nakasuga (Yamaha Factory) inizia la stagione 2019 dell'All Japan Superbike con una doppietta a Motegi, ma Takumi Takahashi si rivela un osso duro.

8 aprile 2019 - 10:45

Il 2019 dell’All Japan Superbike si apre così come si era conclusa la stagione 2018. Katsuyuki Nakasuga, indiscusso “Re” della serie, ha messo a segno una perentoria doppietta al Twin Ring Motegi regolando nelle due manche uno scatenato Takumi Takahashi. Il Campione 2017, nuovamente in gara con i colori del Team HRC, in entrambe le gare ha lottato fino all’ultimo con l’otto volte #1 della top class JSB1000, rimandando la sfida tra un paio di settimane a Suzuka.

GARA 1: NAKASUGA APRE IL 2019

In una soleggiata Gara 1, Nakasuga ha iniziato con il piglio la stagione 2019. Scattato dalla pole, alla staccata della prima curva si è prontamente assicurato l’holeshot, incontrando tuttavia nel prosieguo della contesa un combattivo Takumi Takahashi. Con la Honda CBR 1000RRW ufficiale il portacolori HRC ha rimediato ad una partenza non esaltante viaggiando su tempi molto competitivi, abbastanza per liberarsi in pochi giri di Kazuki Watanabe e portarsi a ridosso della R1 #1. Nel corso dell’undicesimo giro Takahashi ha infatti sorpreso Nakasuga con un sorpasso, salvo registrare da lì a poco l’immediata replica del pilota Yamaha I due sono rimasti a stretto contatto fino all’esposizione della bandiera a scacchi che ha garantito a Nakasuga la personale 47esima vittoria nell’All Japan Superbike.

Secondo posto a pochi centesimi per Takumi Takahashi, parso decisamente più “in palla” rispetto al 2018. Completa il podio Kohta Nozane, terzo con Yamaha Factory, seguito nell’ordine da Kazuki Watanabe (Yoshimura Suzuki) e Kazuma Watanabe (Kawasaki Team Green). Buon sesto Ryo Mizuno (Honda HARC-PRO), gara-no per Yukio Kagayama, ottavo al ritorno in Yoshimura.

All Japan Road Race Championship 2019

Twin Ring Motegi
Classifica Gara 1 (Top 15)

1- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 23 giri

2- Takumi Takahashi – Team HRC – Honda CBR 1000RR – + 0.829

3- Kohta Nozane – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 16.212

4- Kazuki Watanabe – Yoshimura Suzuki Motul – Suzuki GSX-R 1000 – + 25.868

5- Kazuma Watanabe – Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – + 31.553

6- Ryo Mizuno – MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – + 44.405

7- Kosuke Akiyoshi – au & Teluru MotoUP RT – Honda CBR 1000RR – + 49.557

8- Yukio Kagayama – Yoshimura Suzuki Motul – Suzuki GSX-R 1000 – + 54.017

9- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR – + 1’03.072

10- Ryosuke Iwato – Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – + 1’10.596

11- Keisuke Maeda – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’22.057

12- Takuya Tsuda – TK Suzuki Blue Max – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’25.949

13- Sodo Hamahara – Honda Dream RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR – + 1’36.586

14- Kazma Tsuda – Team Baby Face – Yamaha YZF R1 – + 1’38.783

15- Tomoya Hoshino – TONE RT SYNCEDGE 4413 – BMW S1000RR – + 1’41.303

GARA 2: DOPPIETTA DI NAKASUGA

Copione sostanzialmente rispettato anche in Gara 2, vissuta nuovamente sul duello tra Katsuyuki Nakasuga e Takumi Takahashi. I due piloti di riferimento rispettivamente di Yamaha e Honda sono rimasti a stretto contatto fino all’arrivo, consegnando a Nakasuga la seconda vittoria del weekend lasciando Motegi a punteggio pieno. Per Takahashi due onorevolissimi secondi posti distanziando Kohta Nozane, nuovamente terzo su Yamaha Factory. Nessuna sorpresa alle loro spalle con sempre Kazuki Watanabe (Yoshimura Suzuki) quarto a precedere Kazuma Watanabe (Kawasaki Team Green) e Ryo Mizuno (Honda HARC-PRO).

All Japan Road Race Championship 2019

Twin Ring Motegi
Classifica Gara 2 (Top 15)

1- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 23 giri

2- Takumi Takahashi – Team HRC – Honda CBR 1000RR – + 0.113

3- Kohta Nozane – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 11.567

4- Kazuki Watanabe – Yoshimura Suzuki Motul – Suzuki GSX-R 1000 – + 30.040

5- Kazuma Watanabe – Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – + 32.035

6- Ryo Mizuno – MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – + 38.515

7- Yukio Kagayama – Yoshimura Suzuki Motul – Suzuki GSX-R 1000 – + 38.814

8- Kosuke Akiyoshi – au & Teluru MotoUP RT – Honda CBR 1000RR – + 52.253

9- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR – + 1’04.167

10- Ryosuke Iwato – Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – + 1’11.673

11- Takuya Tsuda – TK Suzuki Blue Max – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’16.532

12- Yudai Kamei – Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 1’16.697

13- Kazma Tsuda – Team Baby Face – Yamaha YZF R1 – + 1’33.979

14- Tomoya Hoshino – TONE RT SYNCEDGE 4413 – BMW S1000RR – + 1’39.726

15- Taiga Hada – au & Teluru MotoUP RT – Honda CBR 1000RR – + 1’41.989

Per l’All Japan Superbike prossimo appuntamento nel fine settimana del 20-21 aprile a Suzuka, teatro della 2&4 Race in abbinamento con la Super Formula.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

FIM CEV Repsol: Moto2 e Moto3 di scena a Valencia

Moto3: Albert Arenas tornerà in azione a Jerez

La sfida di NTS, il piccolo costruttore giapponese in Moto2