125cc: Riccardo Moretti corre al Mugello con Junior GP Aprilia

Sarà wild card grazie all'aiuto della Federmoto

4 giugno 2010 - 3:00

A 24 ore dalla chiusura del rapporto di collaborazione con il Fontana Racing, Riccardo Moretti grazie all’aiuto della Federazione Motociclistica Italiana potrà correre al Mugello: sarà infatti iscritto come wild card con la quarta Aprilia del Junior GP Racing Dream, al fianco dei già confermati Tonucci, Morciano e Pontone. Un’operazione voluta dalla FMI che ha trovato questa soluzione dell’ultim’ora per consentire al 25enne di Sant’Agata, pur sempre campione italiano in carica, di prender parte al GP di casa.

Sono veramente grato alla Federazione Motociclistica Italiana che, con la sua disponibilità ed il suo interessamento, mi ha permesso di essere schierato nella struttura dello JGP Racing Dream in questa gara“, afferma Riccardo Moretti. “Per me poter correre il Gran Premio del Mugello era ed è un obbiettivo importante, e la situazione creatasi all’ultimo momento per questioni di sponsor chiudendo di fatto il rapporto con il Team Fontana, aveva significato una grande delusione.

L’interessamento immediato dei responsabili federali ha fatto si che si potesse trovare questa soluzione, e voglio ringraziarli personalmente per questo. Spero di poterli ricambiare con un bel risultato in pista. Come sempre farò del tutto per non tradire la fiducia che mi è stata data“.

Un’operazione simile la FMI l’aveva compiuta lo scorso anno a Valencia (dopo un precedente tentativo per Estoril) per Lorenzo Savadori, come Moretti rimasto appiedato dal team Fontana sempre per problemi di budget.

Riccardo Moretti disporrà di un’Aprilia RSW per il Mugello, mentre va ricordato che al suo posto al Fontana Racing correrà Simone Grotzkyj Giorgi, di ritorno nel Motomondiale a distanza di due anni dall’ultima apparizione in 250cc.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro a Brno

MotoGP Brno, Aleix Espargarò: “Dimenticare il disastro di Jerez”

bradl motogp

MotoGP: Prove di holeshot per Suzuki e Honda a Brno

MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Ducati ufficiali KO: la teoria del complotto Michelin