FIM EWC: Junior Team LMS Suzuki rinnova l’equipaggio

Accanto ai riconfermati Louis Rossi e Hugo Clere con lo Junior Team LMS Suzuki correranno Johan Nigon e Clement Stoll, anche nel FSBK Superbike.

3 gennaio 2019 - 12:58

Senza quel ritiro a 15 minuti dal termine della 8 ore dello SlovakiaRing, con ogni probabilità lo Junior Team LMS Suzuki si sarebbe assicurato la Coppa del Mondo Endurance classe Superstock. La squadra diretta da Damien Saulnier, da sempre legata a doppio-filo alle attività della Suzuki S.E.R.T., si presenterà al via dei restanti eventi del FIM EWC 2018/2019 con un equipaggio rinnovato e con la voglia di riconquistare il titolo della FIM Endurance World Cup riservata alla classe Superstock che manca ormai dalla stagione 2014.

Per riuscirci lo Junior Team, da sempre una scuola-vivaio per piloti, tecnici e ingegneri (LMS è l’acronimo di Lycée Le Mans Sud con la propria base operativa a pochi metri dal Circuito Bugatti), ha deciso di rinnovare la propria line up per l’anno nuovo tra conferme e novità. Dopo un più che positivo 2018 resteranno in squadra Louis Rossi e Hugo Clere, affiatato duo che ha permesso alla Suzuki GSX-R 1000 #72 di ottenere risultati di rilievo nella passata stagione.

Accanto a loro entreranno a far parte della squadra in sostituzione di Eddy Dupuy (sul podio con il nostro No Limits Motor Team al Bol d’Or) ed Alex Sarrabayrouse i nuovi acquisti Johan Nigon e Clement Stoll, entrambi già con esperienze nell’Endurance e pronti ad offrire il loro contributo alla causa dello Junior Team LMS.

Parallelamente all’impegno nel FIM EWC classe Superstock, Nigon e Stoll difenderanno i colori della squadra transalpina anche nel FSBK Championnat de France Superbike classe Challenger, graduatoria riservata ai piloti under-28.

In trionfo nella FIM Endurance World Cup riservata alla classe Superstock nel 2014, lo Junior Team LMS Suzuki ha formato tanti piloti successivamente promossi alla Suzuki S.E.R.T., in primis il compianto Anthony Delhalle e 2 degli attuali piloti della squadra 15 volte Campione del Mondo, Etienne Masson e Gregg Black. La compagine transalpina, di casa a Le Mans, punterà ad un nuovo successo alla 24 Heures Moto dopo le tre vittorie di classe Superstock (2008, 2009 e 2015) e la perla del 4° posto assoluto nell’edizione 2015 ed il 3° posto del 2018.

Foto Junior Team LMS Suzuki – Quentin Photographie

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bol d'Or

Il Bol d’Or fa scuola: rivisto il regolamento FIM EWC

Markus Reiterberger

Markus Reiterberger con la BMW ufficiale alla 8 ore di Sepang

ARRC

ARRC 2020: svelato il calendario con 7 round