Scott Redding

BSB Snetterton Gara 1: Redding vince, Bridewell sbaglia

Scott Redding conquista la quinta vittoria nel BSB, Tommy Bridewell con una scivolata getta al vento una buona possibilità di vincere Gara 1 a Snetterton.

21 luglio 2019 - 15:47

Una Gara 1 del BSB a Snetterton 300 nel segno del 5 per Scott Redding: la quinta vittoria stagionale ed in carriera nel BSB, ma anche 5 preziosi Podium Credits in proiezione-Showdown. Sulla carta, tutto facile per SR45. Pronostico rispettato, successo maturato sulla distanza con un passo rivelatosi inavvicinabile per chiunque, gestito sapientemente nel finale. Nella realtà dei fatti, per il portacolori Be Wiser PBM Ducati è stata un’affermazione più complicata del previsto, più del distacco rifilato all’esposizione della bandiera a scacchi al compagno di squadra Josh Brookes (2°) oltre che ad uno scatenato Tarran Mackenzie (3°).

REDDING: E SONO CINQUE

La giornata per Scott Redding non era iniziata propriamente nel migliore dei modi. Caduto nel Warm Up, tecnici e meccanici del Paul Bird Motorsport si erano ritrovati costretti agli straordinari per ricostruire la Ducati Panigale V4 R #45 con sostituzione dell’intero avantreno, serbatoio e altro ancora. Una caduta che poteva piegare le certezze consolidate nel weekend, combinate oltretutto ad una partenza non esaltante passando in un sol colpo dalla pole alla quarta posizione.

BRIDEWELL SBAGLIA E PAGA

Liberatosi del compagno di squadra Brookes e massimizzando una sbavatura di Mackenzie, Redding al giro di boa della contesa si era ritrovato secondo, preceduto da un determinatissimo Tommy Bridewell. Quando sembrava profilarsi il ritorno alla vittoria di TB46, la scivolata alla curva Agostini del portacolori Oxford Racing Moto Rapido Ducati ha spalancato le porte del successo al capo-classifica di campionato. Tempi alla mano, con ogni probabilità Scotty sarebbe riuscito a spuntarla lo stesso, ma complice questo errore Bridewell accusa ora 29 punti di gap dalla vetta della generale.

DOPPIETTA DUCATI

Per Tommy resta l’amaro in bocca per l’occasione sfumata e potenziali Podium Credits depauperati per strada, lasciando al team Be Wiser PBM Ducati la possibilità di metter a segno l’ennesima doppietta con Redding 1° e Brookes 2°. Sul gradino più basso del podio si conferma Tarran Mackenzie, aggressivo quanto basta nella bagarre con il Campione 2015, dando vita ad una serie di 6 sorpassi-e-controsorpassi che, ad intermittenza, hanno vivacizzato la contesa. La bagarre si è poi registrata alle loro spalle con Andrew Irwin vincitore del “Derby” in Honda con Xavi Forés per la top-5, entrambi preceduti da Danny Buchan, sempre più baluardo Kawasaki nelle posizioni di testa.

CORTI A PUNTI

In una Gara 1 iniziata con mezz’ora di ritardo, conseguenza del terrificante incidente registratosi in pieno rettilineo dei box al Warm Up Lap della Superstock 600 britannica con 4 piloti coinvolti, da segnalare la rimonta di Jason O’Halloran, da 21° a 9° dopo qualifiche da incubo. Un punticino premia un coriaceo Claudio Corti, quindicesimo con la privatissima Kawasaki del Team WD-40 GR MotoSport.

Bennetts British Superbike Championship 2019
Snetterton 300
Classifica Gara 1

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 16 giri

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 1.137

3- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.989

4- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 12.969

5- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 18.666

6- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 19.884

7- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 20.209

8- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 22.105

9- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 24.326

10- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 24.606

11- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 25.144

12- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 27.720

13- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 30.215

14- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 30.823

15- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 38.247

16- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR – + 42.467

17- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 46.900

18- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 53.232

19- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 59.570

20- Dean Hipwell – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 1’03.624

21- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’26.408

22- Fraser Rogers – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Irwin

I fratelli Glenn ed Andrew Irwin insieme con Honda nel BSB

Massingberd Mundy Kawasaki

FS-3 diventa Massingberd-Mundy Kawasaki nel BSB

James Ellison

James Ellison saluta il BSB: futuro nell’Endurance