Josh Brookes

BSB Cadwell Park Gara 2: Josh Brookes vince, Redding travolto

Josh Brookes (Be Wiser Ducati) resta il King of the Mountain: vince Gara 2 a Cadwell Park e torna in testa alla classifica con Scott Redding centrato al secondo giro da Andrew Irwin.

18 agosto 2019 - 18:34

Per Josh Brookes vincere Gara 2 a Cadwell Park era un discorso d’onore e d’orgoglio, ma anche di inevitabili logiche di campionato. Con Scott Redding buttato giù al secondo giro da Andrew Irwin, contestualmente il Campione 2015 non soltanto torna alla vittoria riaffermandosi quale effettivo “King of the Mountain“, ma nel contempo riconquista la leadership di campionato. Regolando un mai domo Tommy Bridewell (2°) ed il vincitore di Gara 1 Danny Buchan (3°), il “Bad Boy” del BSB torna a guardare tutti dall’alto verso il basso in classifica aspettando lo Showdown.

BROOKES KING OF THE MOUNTAIN

Universalmente riconosciuto come il miglior interprete del salto del “Mountain“, Josh Brookes ci teneva eccome a vincere Gara 2. Battuto nel primo pomeriggio da un convincente Buchan, questa volta l’australiano non ha commesso la benché minima sbavatura. Attendista per 2/3 della distanza di gara, al dodicesimo giro ha infilato Tommy Bridewell per il comando, detenuto fino all’esposizione della bandiera a scacchi nonostante l’insistente pressione del portacolori Oxford Racing Moto Rapido. Con un 2° ed un 1° posto Brookes si aggiudica così il trofeo di “Monster Energy King of the Mountain” in sella alla Ducati Panigale V4 R preparata dal Paul Bird Motorsport. Una moto, con quelle ali, che al celebre salto sembra proprio decollare…

REDDING BUTTATO GIU’ DA IRWIN

Per il team Be Wiser PBM Ducati è stata una domenica di emozioni contrastanti. La gioia per il successo di Josh Brookes contrapposta all’amarezza per quanto occorso a Scott Redding. Ormai ex-capo-classifica di campionato, il vice-Campione del Mondo Moto2 2013 ha vissuto una Gara 2 oggettivamente da incubo. Scattato dalla seconda casella, pronti-via alla prima curva è giunto al contatto con Jason O’Halloran ritrovandosi in un sol colpo al nono posto. Con tutti i presupposti di rimontare, al secondo giro all’ingresso della Park è stato travolto da Andrew Irwin, evidentemente recidivo: i due, sempre per colpa del portacolori Honda, erano già giunti al contatto in Gara 2 a Silverstone. Un episodio che relega adesso Redding al secondo posto della generale e, soprattutto, anche in termini di Podium Credits (2 in meno) rispetto al compagno di squadra Brookes pensando già ai play-off di fine stagione.

TRIS BMW GIU’ DAL PODIO

Con Tommy Bridewell secondo ottenendo ormai il lasciapassare per lo Showdown, Danny Buchan (in calo nel finale) questa volta nulla ha potuto con i Ducatisti, garantendosi in ogni caso un prezioso terzo posto. Giù dal podio un tris BMW con Christian Iddon vincitore del “Derby dell’Elica” con Peter Hickman per la quarta posizione, chiude sesto in solitaria Glenn Irwin davanti al giovanissimo Ryan Vickers. Nono posto per Xavi Forés, niente da fare per Bradley Ray: sfortunatissimo in Gara 1, dall’ultima posizione ha recuperato fino alla dodicesima ed una scivolata proprio nel corso dell’ultimo giro. Per tutti possibilità di riscatto il 7-8 settembre prossimi ad Oulton Park, ultimo atto della Main Season con 4 piloti (Mackenzie, Irwin, Hickman e Forés) racchiusi in soli 10 punti ed in lotta per 2 posti per la top-6.

Bennetts British Superbike Championship 2019
Cadwell Park
Classifica Gara 2

1- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 18 giri

2- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.476

3- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 3.002

4- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 14.216

5- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 14.520

6- Glenn Irwin – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 22.427

7- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 24.916

8- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 32.300

9- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 34.591

10- Billy McConnell – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 34.889

11- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 35.188

12- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 39.971

13- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 42.340

14- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 49.282

15- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 50.995

16- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 52.553

17- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – + 53.403

18- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1 – + 53.586

19- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 55.183

20- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’00.918

21- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’20.239

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Christian Iddon

Christian Iddon sostituirà Scott Redding in PBM Ducati

Scott Redding

Scott Redding: rinascita… mondiale nel BSB

Scott Redding

BSB Brands Hatch Gara 3: Scott Redding Campione 2019!