Scott Redding

BSB Assen Prove 2: Scott Redding imprendibile

Scott Redding (Be Wiser PBM Ducati) inavvicinabile per tutti nelle seconde libere del BSB ad Assen: lo Showdown inizia con i giusti presupposti...

20 settembre 2019 - 16:11

Imprendibile nelle FP1, altrettanto nelle FP2. Scott Redding inizia lo Showdown del BSB con il piglio giusto al TT Circuit Assen. Su un tracciato conosciuto (podio in MotoGP nel 2016 e Moto3 nel 2013), il portacolori Be Wiser PBM Ducati ha fatto la differenza nell’inaugurale giornata di attività lasciando gli avversari ad oltre 4 decimi di svantaggio.

REDDING AL TOP

Velocità e passo. Scott Redding è stato l’effettivo mattatore del venerdì ad Assen, tutt’uno con la Panigale V4 R iscritta dal team Be Wiser PBM Ducati. Se gli avversari sono riusciti a migliorarsi rispetto alla mattinata, nelle seconde libere SR45 ha ulteriormente ampliato il gap viaggiando sull’1’36″060, 474 millesimi meglio del più diretto inseguitore Tommy Bridewell.

GLI AVVERSARI

Reduce dalla vittoria di Gara 3 ad Oulton Park e tra i 6 eletti dello Showdown, TB46 ha preceduto nell’ordine Jason O’Halloran (McAMS Yamaha), Luke Stapleford (Buildbase Suzuki) ed Hector Barbera (Bournemouth Kawasaki), balzati nelle posizioni che contano nel conclusivo time attack. Inspiegabilmente decimo a 1″2 dalla vetta Josh Brookes, da sempre velocissimo ad Assen e chiamato già a dar tutto per difendere i 3 punti di vantaggio in campionato su Redding. Per il nostro Claudio Corti diciassettesimo tempo mentre Xavi Forés, 2° nelle FP1, chiude 8°.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Scott Redding

Scott Redding: rinascita… mondiale nel BSB

Scott Redding

BSB Brands Hatch Gara 3: Scott Redding Campione 2019!

Brands Hatch

BSB Brands Hatch Gara 2: Brookes vince, Redding a +14